Coronavirus in Toscana: 844 nuovi casi, sei i decessi

Coronavirus

Firenze, in Toscana sono 264.418 i casi di positività al Coronavirus, 844 in più rispetto a ieri (821 confermati con tampone molecolare e 23 da test rapido antigenico).

I nuovi casi di Coronavirus sono lo 0,3% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,3% e raggiungono quota 245.096 (92,7% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 9.406 tamponi molecolari e 4.821 tamponi antigenici rapidi, di questi il 5,9% è risultato positivo. Sono invece 6.728 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 12,5% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 12.320, +1,5% rispetto a ieri. I ricoverati sono 360 (6 in più rispetto a ieri), di cui 38 in terapia intensiva (1 in meno). Oggi si registrano 6 nuovi decessi: 3 uomini e 3 donne con un’età media di 78 anni.

Si ricorda che tutti i dati saranno visibili dalle ore 18.30 sul sito dell’Agenzia Regionale di Sanità a questo indirizzo: www.ars.toscana.it/covid19

Intanto dall’ospedale pedriatico Meyer, fanno sapere che la trombosi che ha colpito un 17enne non sarebbe correlata al vaccino Pfizer: un ragazzo di 17 anni era stato ricoverato per una trombosi cerebrale all’ospedale Meyer di Firenze quattro giorni dopo aver ricevuto la somministrazione di una dose di Pfizer, ma tra la vaccinazione e l’insorgenza della patologia non emerge nessuna correlazione.

Questo è quanto viene sottolineato dall’ospedale Meyer in una ricostruzione della vicenda riportata stamani dal quotidiano La Repubblica.

Il ragazzo, che abita nella provincia di Firenze, è al momento in buone condizioni cliniche, si apprende sempre dall’ospedale pediatrico Meyer i cui medici non rilevano danni neurologici preoccupanti. Gli accertamenti comunque proseguono.

Sempre la struttura riferisce che vengono curati per analoghe trombosi cerebrali sei giovani pazienti all’anno e che in questa fase di vaccinazione non risulta una incidenza maggiore di questa patologia. Il 17enne era stato ricoverato il 13 agosto dopo aver accusato a casa i sintomi tipici di una trombosi cerebrale.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments