Bagno a Ripoli, cittadini vigilano i quartieri

bagno a ripoli

Il Comune di Bagno a Ripoli, in provincia di Firenze, ha chiesto ai cittadini che danno il proprio consenso di controllare i quartieri per garantirne la sicurezza.

Gruppi di cittadini incaricati di vigilare i quartieri, in collegamento con le forze dell’ordine. E’ il progetto di controllo del vicinato del Comune di Bagno a Ripoli (Firenze) e della sua polizia municipale, d’intesa con la prefettura di Firenze: i cittadini che vogliono partecipare, annuncia l’amministrazione, da oggi possono scrivere una mail all’indirizzo [email protected]

“Il controllo di vicinato – spiega il sindaco Francesco Casini – non ha niente a che fare con ronde, sentinelle che girano per il quartiere in pettorina o cose simili. Anzi, nasce proprio per scongiurare iniziative di questo tipo e azioni personali o collettive che spesso sono improvvisate e in quanto tali molto pericolose”.

Nelle prossime settimane saranno effettuati colloqui e incontri con coloro che faranno richiesta: le persone selezionate dagli agenti seguiranno un corso di formazione. Ogni gruppo di cittadini, comunicherà internamente con la messaggistica istantanea, e avrà un coordinatore che farà una prima valutazione delle segnalazioni avute: se la reputerà attendibile la inoltrerà ad un referente della polizia municipale, che farà scattare una verifica.

avatar