Arezzo: donna trovata morta legata a letto di casa, indagini per omicidio

Legata al letto, forse strangolata, ma anche con una lesione cranica come se l’avessero colpita alla testa con qualcosa. Così un primo esame medico legale permette di descrivere lo stato del cadavere della donna trovata morta ieri sera in casa ad Arezzo.

Per questa vicenda procura e polizia hanno iniziato a indagare fin da subito per omicidio. La vittima si chiamava Maria Aparecida de Sousa, aveva 60 anni ed era brasiliana. Viveva ad Arezzo da molto tempo ed era sposata. Al termine del sopralluogo nella palazzina di via della Robbia, il pm Chiara Pistolesi ha spiegato che il corpo è stato trovato dai vigili del fuoco intorno alle 18:30 e che l’allarme al 115 è stato dato dal marito della donna non sentendola  al telefono da tempo. Da stabilire l’orario della morte, ma sicuramente non oltre la giornata di lunedì. La polizia ha ispezionato sia l’appartamento al piano terreno dove c’era il cadavere, ma anche gli altri alloggi dello stabile a due piani dove vivono diversi affittuari.
I residenti della zona hanno ribadito più volte coi cronisti che, soprattutto nella notte, nell’edificio ci sarebbe abitualmente un intenso andirivieni di persone. Dopo cinque ore di rilievi, l’appartamento dove c’era il cadavere è stato posto sotto sequestro e la salma è stata rimossa e portata all’obitorio per l’autopsia in programma per il pomeriggio. Ancora ignote le cause della morte, forse da attribuire ad asfissia oppure ad un trauma cranico, oppure ad entrambe.
0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments