VIOLENTISSIMO NUBIFRAGIO

nubifragioFirenze, violentissimo nubifragio con pioggia, grandine grossa come uova di piccione e forti raffiche di vento, si è abbattuto  sulla città a cavallo delle 20:00.

Moltissimi gli allagamenti  e le cadute di alberi anche di grosse dimensioni. Particolarmente colpita dal nubifragio la zona sud della città, Gavinana, il Galluzzo e le Cascine del Riccio. Il traffico dei veicoli è andato in tilt praticamente in tutta la città con tutti i sottopassi e molte strade allagate.
Trenitalia ha dovuto bloccare  sia la linea Direttissima verso Roma, sia la linea normale per allagamenti mentre danni alla linea elettrica aerea, tra le stazioni di Campo di Marte e di Rovezzano hanno lasciato molti treni senza energia elettrica.
I vigili del fuoco hanno dovuto bloccare il viale Michelangiolo per rimuovere con le motoseghe numerosi tronchi di alberi caduti. Oltre agli allagamenti nel capoluogo, sott’acqua anche i sobborghi di Tavarnuzze e Ponte a Ema.
03Fortunatamente l’uomo che si temeva fosse finito in Arno durante il violento nubifragio è stato rintracciato nella sua abitazione.
Dai media del Comune di Firenze è partito “l’invito a non usare l’auto fino a domattina”.
Infine Publiacqua informa che gli eventi meteo di questo pomeriggio hanno creato gravi danni all’Impianto di Potabilizzazione dell’Anconella e che tecnici hanno riattivato la produzione di acqua già nella serata di oggi e nelle case del Comune di Firenze, rimaste temporaneamente prive di acqua, l’approvvigionamento idrico sta rientrando gradualmente alla normalità. Tuttavia l’Anconella è potuta tornare operativa solo in modalità d’emergenza e non a pieno regime e quindi ci potrebbero essere abbassamenti di pressione e mancanze d’acqua da questa sera ed anche nella giornata di domani nella città di Prato ed anche nei Comuni dell’area Chianti.
Publiacqua informa inoltre che ha tutti i suoi uomini al lavoro per ripristinare al più presto la funzionalità dell’impianto.

mm

avatar