Ventiseienne in fuga dalla Polizia annega nei Fossi di Livorno

Fossi di Livorno - canale a Livorno

Un ragazzo di 26 anni in fuga dalla Polizia è morto annegato nei Fossi di Livorno. É accaduto nella notte tra sabato e domenica.

Intorno alla mezzanotte tra sabato 24 e domenica 25 aprile, un ragazzo di 26 anni è morto annegato nei Fossi di Livorno. Da quanto emerso, il giovane tunisino stava scappando dopo aver visto una volante della Polizia di Stato che stava effettuando un servizio di controllo nella zona di piazza della Repubblica.

Il cadavere è stato recuperato un’ora più tardi dai vigili del fuoco, a circa 4 metri di profondità, sul fondo del canale che passa sotto piazza della Repubblica. Il magistrato di turno ha disposto l’autopsia, mentre sono in corso gli accertamenti della squadra mobile, dopo i rilievi della scientifica, per ricostruire la dinamica anche attraverso il materiale registrato dalle telecamere di sorveglianza della zona.

Secondo una prima ricostruzione il giovane, di origine tunisina, alla vista della volante in piazza della Repubblica è prima fuggito a bordo di una bicicletta e poi è stato notato da una pattuglia della Folgore mentre a piedi continuava la fuga lungo uno scalandrone di un circolo nautico sotto piazza Garibaldi. A quel punto è scomparso alla vista degli agenti e dei militari che hanno proseguito la ricerca per tentare di recuperarlo tra le barche ormeggiate nei Fossi di Livorno fino a quando non hanno sentito rumori dal canale che passa al di sotto della adiacente piazza della Repubblica, un tunnel che però è completamente al buio e privo di passerelle. Così hanno allertato i vigili del fuoco che dopo circa un’ora di ricerche hanno individuato e recuperato il ventiseienne ormai privo di vita.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments