🎧 Secondo l’Ass. Bezzini il 30% dei toscani sarà vaccinato entro maggio

Simone Bezzini
🎧 Secondo l'Ass. Bezzini il 30% dei toscani sarà vaccinato entro maggio
/

Secondo l’assessore Bezzini a maggio sarà in sicurezza almeno il 30% dei toscani. Forte accelerazione sugli over 80.

In podcast uno stralcio delle dichiarazioni dell’assessore Bezzini.

In occasione del Consiglio regionale, l’assessore al diritto alla Salute Simone Bezzini ha garantito che la Toscana ha accelerato sensibilmente nella velocità di somministrazione dei vaccini anti-covid e che entro l’estate sarà vaccinato il 30% della popolazione della regione.

L’assessore ha spiegato che “la campagna vaccinale toscana procede su tre grandi filoni: il completamento degli over80, la priorità per la fascia di età tra 70 e 79 anni con Astrazeneca e portare avanti con Moderna e Pfizer la vaccinazione degli estremamente vulnerabili. Con l’obiettivo di arrivare a maggio a mettere in sicurezza almeno il 30% della popolazione toscana”.

L’assessore ha anche annunciato i dati sull’andamento delle somministrazioni: “Nelle prossime ore la Toscana dovrebbe superare le 800mila somministrazioni, i dati di stamattina sul sito del Governo ci indicavano con un +6% rispetto alla media nazionale in termini di ritmo di vaccinazione”.

La Toscana ha una percentuale di cittadini vaccinati superiore alla media nazionale, ha aggiunto Bezzini: “Abbiamo 26.665 vaccinati ogni 100mila abitanti, mentre la media nazionale è 18.866, questo ci dà l’idea che in un quadro, in cui sicuramente dobbiamo affrontare i problemi, abbiamo tenuto un ritmo di vaccinazione sopra la media nazionale”.

In questo momento, ha ricordato Bezzini, la Toscana ha “un potenziale di vaccinazione tra 25mila e 30mila dosi quotidiane, un milione al mese. Una macchina che può crescere ancora, aggregando il mondo del volontariato, i farmacisti e gli odontoiatri. Stiamo lavorando per definire nuove intese con nuovi soggetti”.

Riguardo le polemiche delle ultime settimane Bezzini ha spiegato di essersi “tenuto fuori perché ho preferito stare al pezzo. Non mi sfuggono le grandi preoccupazioni emerse nella società toscana e rispetto a queste preoccupazioni abbiamo il dovere di farcene carico con senso di responsabilità e trasparenza”.

Per Bezzini c’è stato anche di “un carico di strumentalità” da parte dei partiti a cui ha garantito “piena disponibilità a raccogliere istanze”. “Mi auguro – ha concluso – che si riesca a trovare modalità per affrontare questa vicenda cercando di rifuggire da logiche di contrapposizione e di tifoseria”.

In merito alla strategia di somministrazione agli over 80, Bezzini ha dichiarato: “Credo che la chiamata diretta dei medici agli over 80 ci sta garantendo una copertura vaccinale particolarmente elevata che ci consentirà di terminare la prima somministrazioni entro il 25 aprile e entro la metà di maggio finire con le seconde dosi, cosa che ci collocherà nel quadro medio nazionale”.

Per quanto riguarda gli estremamente vulnerabili, Bezzini ha spiegato che ci sono “categorie con confini sfumati che rendono problematico questo segmento di vaccinazione. Nonostante questo in Toscana sono state somministrate oltre 40mil dosi ai fragili”. Ha aggiunto: “stiamo lavorando su uno schema che divide in tre segmenti le categorie estremamente vulnerabili: un blocco di categorie viene chiamato dalle aziende sanitarie, un blocco potrà accedere anche attraverso il portale, il percorso è in via di definizione in queste ore per evitare il click day. Il terzo riferimento è quello domiciliare per gli estremamente vulnerabili e i grandi disabili che hanno dichiarato sul portale che non possono muoversi”.

0 0 vote
Article Rating
guest
1 Comment
vecchi
nuovi i più votati
Inline Feedbacks
View all comments
claudio
claudio
12 giorni fa

Spiegategli la strada per andare a Cecina,chi è di Colle capisce….