Sanità: inchiesta su ‘Sereni Orizzonti’, strutture anche a Firenze e provincia

guardia di finanza

La società ‘Sereni Orizzonti’ di Udine è stata indagata per truffa aggravata nell’assistenza sociosanitaria. 8 sono gli arresti, perquisizione e sequestri per oltre 10 mln di euro. Le strutture gestite dalla società in Toscana sono 6: Valverde (Firenzuola), Villa San Biagio (Dicomano), Monsavano (Pelago), Villa i Pitti (Signa), Villa Desiderio e Arcolaio (Firenze).

Le sei strutture toscane della società ‘Sereni Orizzonti’ comprendono un totale di oltre 300 posti letto e oltre 200 lavoratori impiegati per l’assistenza agli anziani. La truffa attivata dalla società comprendeva la riduzione al minimo del costo del personale impiegato e l’erogazione di prestazioni diverse per quantità e qualità rispetto agli standard previsti a livello contrattuale. Il tutto per massimizzare i profitti.

La Fg Cgil Firenze, vista l’indagine, segnala la necessità di salvaguardare i dipendenti e di corrispondere le buste paga non ancora saldate. Il sindacato, si legge nella nota, ha scritto una lettere al Direttore generale dell’Asl Toscana Centro, al presidente della Conferenza dei sindaci dell’area fiorentina sud est, ai Direttori Sds di Firenze, Fiorentina Nord Ovest e del Mugello per avere un incontro sulla vicenda.

Il sindacato segnala il bisogno di attivarsi per garantire la continuità dei servizi e per l’adozione di provvedimenti utili per saldare gli stipendi, anche aprendo procedure di responsabilità solidale previste dalle norme.

avatar