PALAZZO VECCHIO, NUOVE LUCI PER SALONE CINQUECENTO

Cinquecento

Nuova illuminazione per il Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio: un sistema di led con molteplici preset, interamente gestito da wifi, è stato inaugurato oggi dal sindaco Dario Nardella.

L’impianto nel Salone dei Cinquecento è stato progettato e realizzato da Targetti, e donato al Comune da Confindustria Firenze quando era presidente Simone Bettini. L’impianto prevede diverse combinazioni di luce a seconda delle necessità del Salone, per valorizzare gli affreschi alle pareti e le decorazioni del soffitto, mostrare il palco in caso di conferenze, o dare un’illuminazione più soft per eventi come cene di gala. L’amministratore delegato di Targetti, Piercarlo Gramaglia, ha spiegato che: “la sfida era la delicatezza del posto”, per questo è stata scelta una tecnologia led “ad altissima resa cromatica, e con miscelatura della temperatura”. Per Nardella “questa è tecnologia e saper fare fiorentino, e credo che i cittadini ne possano essere orgogliosi: abbiamo eccellenze in grado di lavorare in tutto il mondo ai massimi livelli”.

Alla realizzazione del progetto, che conta in totale 141 apparecchi a led, hanno collaborato anche il dipartimento di fisica tecnica ambientale presso il dipartimento di ingegneria industriale dell’Università di Firenze, sotto la guida del responsabile scientifico Carla Balocco, e Silfi Spa, l’azienda di illuminazione pubblica del Comune. Il presidente Silfi, Matteo Casanovi, ha affermato: “Qualità, passione e competenza di Silfi per illuminare il prezioso ‘salotto’ della casa dei fiorentini”. Nel salone è stato realizzato anche un nuovo impianto audio che utilizza diffusori di tipo line-array, ovvero una colonna composta da un elevato numero di trasduttori capaci di focalizzare il suono sul fascio verticale, concentrando l’energia sonora lungo l’asse del diffusore per evitare quanto possibile l’effetto rimbombo. L’impianto, prodotto da K-Array e installato da Expomeeting, entrambe aziende del territorio, è composto da due colonne della lunghezza di 3 metri ciascuna, capaci di coprire efficacemente l’intero salone, lungo 54 metri.

Commenta la notizia

avatar