Nardella propone il taglio dell’IMU sugli affitti lunghi

Nardella - taglio dell'IMU
@Controradio

Il Sindaco Dario Nardella sostiene il taglio dell’IMU per chi affitta le seconde case per periodi più lunghi, in modo da diminuire il numero di appartamenti destinati agli affitti brevi.

Un taglio dell’IMU, l’imposta municipale unica, a chi affitta le seconde case per lunghi periodi così da sottrarre appartamenti al mercato degli affitti turistici brevi, viceversa, se ci sarà una legge dello Stato, aliquote più alte a chi lascia gli appartamenti sfitti. Questa la proposta del Sindaco Dario Nardella, oltre allo stanziamento di 20 milioni per comprare fondi non affittati nel centro da destinare ai giovani imprenditori, condivisa durante un’intervista all’edizione fiorentina de La Repubblica.

Il Sindaco ha annunciato che da settembre inizierà un censimento del centro storico per stabilire la proporzione effettiva tra le case realmente abitate e quelle prive di inquilini stabili. Nardella ha spiegato che intende tassare chi non sfrutta al massimo gli spazi abitativi del centro e offrire un taglio dell’IMU per chi ci abita davvero.

Il sindaco ha aggiunto che l’amministrazione comunale sta valutando di proporre un bando con un fondo per comprare volumi commerciali. Il fondo sarebbe composta da 10 milioni di euro del Comune e 10 della Città metropolitana, con l’aggiunta di una collaborazione proposta alla Fondazione Cr Firenze. L’ambizione è di mettere a disposizione dei piccoli imprenditori e degli artigiani i locali sfitti, magari degradati o in aree depresse.

Sul fronte dell’abitare Nardella annuncia che stanno lavorando per costruire il fondo di garanzia. Sarà pronto entro l’estate e servirà ad assistere l’inquilino nel caso in cui abbia difficoltà a pagare ma anche aiutare i proprietari per parte delle spese di manutenzione.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments