MERCAFIR: TRASFERIMENTO A CASTELLO E VIA LIBERA A STADIO

mercafir

? Il mercato generale verrà trasferito a Castello e non all’Osmannoro, aprendo così la strada al nuovo stadio a Novoli. Nardella: “Novità significativa”.

Firenze – Il trasferimento dei mercati generali non più all’Osmannoro ma ai terreni di Castello, di proprietà Unipol, è ormai una realtà. Il che comporta l’approvazione del progetto stadio alla Mercafir, che la Fiorentina dovrebbe presentare entro fine anno. Ad annunciarlo è stato il sindaco di Firenze, Dario Nardella, durante l’incontro coi grossisti Mercafir, che sin da subito si erano detti contrari all’ipotesi del trasferimento del mercato in vista della realizzazione dello stadio a Novoli.

“Questa mattina abbiamo presentato agli operatori della Mercafir una novità significativa”, ha dichiarato Nardella. L’obiettivo è dell’amministrazione è quello di produrre da un lato un “ridimensionamento delle superfici edificabili, conservando il parco di Castello” e, dall’altro, di consentire “l’individuazione di un’area produttiva, a nord, dove realizzare la nuova Mercafir”. “Noi – ha aggiunto – immaginiamo un grande polo agroalimentare, che sia anzitutto la casa dei grossisti fiorentini. Ma che, più in generale, sia un grande polo agroalimentare del centro Italia”. In questo modo “si sblocca in via definitiva anche tutto il quadro relativo alla realizzazione dello stadio”. Il trasferimento del mercato a Castello, prosegue il sindaco, comporta tre vantaggi: “si riducono le superfici edificabili, si trova un sito ideale dal punto di vista logistico dei trasporti e commerciale, e si sciolgono gli ultimi nodi rimasti in relazione allo stadio”.

Quanto ai tempi del trasferimento, secondo l’Assessore Lorenzo Perra “inizieremo con la realizzazione della variante, ci vogliono dai 6 ai 7 mesi. Sono tempi buoni, coerenti con il progetto che verrà presentato. Dovremmo arrivare prima dell’aggiudicazione del progetto dello stadio. Alla fine del 2019 al massimo noi avremo un mercato attivo e operativo”.

Gimmy Tranquillo ha raccolto la voce del sindaco Nardella e dell’Assessore Perra, quest’ultimo sui tempi dello spostamento del mercato.

Link

avatar