Al via l’iniziativa del Comune di Firenze per tutelare la biodiversità

biodiversità

Con l’obiettivo di tutelare la biodiversità iniziano oggi il concorso “Fiori a Fiorenza” e la semina della facelia in città. L’assessore Del Re e la vicesindaca Bettini: “Un invito a tutti a essere motore di cambiamento per uno sviluppo più attento all’ambiente”.

Per difendere le api e la biodiversità nel contesto urbano, a Firenze spunteranno numerosi fiori viola. Nelle rotonde e sui balconi della città verrà esposta la pianta di facelia, fondamentale per il nutrimento delle api, mentre al piazzale Michelangelo arriva l’installazione “Bee the Change”, che sarà visibile a fine aprile.

Queste le iniziative del Comune di Firenze per favorire la biodiversità e sensibilizzare sull’importanza del verde urbano favorendo un ambiente accogliente per le api. Il concorso “Fiori a Fiorenza” è organizzato dal Comune di Firenze, la Società Toscana di Orticultura e i cinque Quartieri e con il sostegno delle Farmacie Fiorentine Afam.

Per il concorso, le farmacie Comunali di Firenze distribuiranno ai cittadini i semi di facelia da piantare sui propri balconi, mentre la semina della pianta viola nelle rotonde e lungo gli argini dell’Arno sarà realizzata dalla direzione Ambiente. Infine, nei giardini di Villa Favard saranno installati due apiari a cura di Arpat.

L’assessora Cecilia Del Re e Alessia Bettini hanno descritto così il progetto: “Un pacchetto di iniziative per sensibilizzare i cittadini sull’importanza di piante e fiori nel contesto urbano, non solo come elemento di bellezza e di decoro per ammirare le nostre case e la nostra città, ma anche come contributo alla tutela della biodiversità”.

Alberto Giuntoli, il presidente della Società Toscana di Orticultura, ha aggiunto: “I balconi fioriti sono un’occasione per rendere bella la nostra città e fare gesto significativo per la biodiversità del nostro ambiente urbano”.

Il concorso “Fiori a Fiorenza” prende il via il 26 marzo e si chiuderà il prossimo 21 giugno. Per partecipare sarà sufficiente inviare una foto del balcone fiorito, indicando la zona e il quartiere di riferimento. A valutare i balconi più belli saranno per il 60% una giuria tecnica e per il 40% una giuria popolare. La giuria tecnica sarà presieduta dal presidente della Società toscana di Orticultura Alberto Giuntoli.

Saranno premiati i primi 10 classificati, due per quartiere. La premiazione si terrà il 24 giugno presso la sede della Società toscana di Orticultura al Giardino delle Rose. Le informazioni per partecipare al concorso sono disponibili sul sito della Società Toscana di Orticultura e saranno diffuse anche tramite materiale informativo distribuito dalle farmacie comunali della città insieme ai semi di facelia.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments