VORAGINE LUNGARNO: PUBLIACQUA, LE TUBATURE CHE HANNO CEDUTO SONO DUE

VORAGINE

? Sono due i tubi dell’acqua che si sono rotti, il primo dei quali ha provocato l’allagamento ripreso anche in video girati da passanti dopo la mezzanotte, il secondo che ha interessato quella che viene definita la dorsale della riva sinistra dell’Arno. Ma su quale sia stata la causa che ha determinato poi la voragine sono in corso verifiche.

E’ quanto ha spiegato Alessandro Carfì, ad di Publiacqua, la società a capitale misto che gestisce  il servizio di fornitura idrica. “Per capire meglio – afferma Carfì – dobbiamo verificare le condizioni dell’asfalto e della tubatura. In questo momento possiamo solo dire che le cause possibili possono essere diverse. Potrebbe essere anche un flusso di acqua arrivato da un canale”. Carfì ha anche spiegato che il tubo principale che si è rotto “aveva 60 anni circa e rientrava tra quelli già inseriti nel piano di sostituzione dalla società”. Su quanto accaduto stanotte, Publiacqua specifica di aver registrato a mezzanotte e mezzo “un calo di pressione grazie ad un meccanismo di monitoraggio telemetrico, che interessava il tubo passante: le squadre di Publiacqua sono intervenute subito dopo la rilevazione. Nello stesso momento cittadini hanno informato sulla fuoriuscita di acqua il 113, che ha avvertito le altre forze dell’ordine: da stanotte erano già sul posto e infatti la strada è stata chiusa subito. Dopo l’intervento dei tecnici non i calo di pressione è rientrato. Successivamente non si è registrata alcuna anomalia fino alle 6.15, quando è scattato un secondo allarme con conseguente nuovo intervento delle squadre di Publiacqua”. L’allarme delle 6.15 era appunto quello connesso con la voragine in cui sono sprofondati 200 metri di Lungarno Torrigiani. Publiacqua in precedenza aveva anche spiegato che dopo la prima perdita d’acqua intorno a mezzanotte e mezzo, è stata eseguita “tra le 1 e le 4” la chiusura della tubazione interessata. “Publiacqua con i suoi tecnici deve dare risposte su cosa sia accaduto questa notte tra il primo e il secondo guasto alle tubature dell’acquedotto: non solo le aspettano i cittadini ma le aspetto io in qualità di sindaco”. Lo ha detto il sindaco di Firenze Dario Nardella, che ha poi definito “doverosi gli accertamenti della magistratura” che ha aperto un’inchiesta per fare luce sull’accaduto.

Ascolta le dichiarazioni del sindaco Dario Nardella:

DICHIARAZIONI NARDELLA

 

 

 

avatar