mercoledì , 26 aprile , 2017 23:29
BIll Viola - Palazzo Strozzi
Home / Cultura & Spettacolo / “W L’ORT VIVA”, PROGETTI 2017

“W L’ORT VIVA”, PROGETTI 2017

Ort Viva🔈Firenze, si è tenuta la presentazione di “W l’ORT Viva”, il cartellone dei nuovi progetti per il 2017 dell’Orchestra della Toscana.

Con la presentazione di “W l’ORT Viva”, ancora una volta l’Orchestra della Toscana conferma di essere un soggetto vivo, attento a quello che succede intorno a sé, pronto a farsi motore di iniziative sempre nuove.

A soli tre concerti dalla fine della Stagione 2016/17 la Fondazione ORT presenta infatti una serie di iniziative che interesseranno l’attività dell’Orchestra della Toscana nei prossimi mesi. Sono tutti appuntamenti che valorizzano le caratteristiche dell’orchestra, ovvero l’originalità e l’alta qualità artistica delle proposte, la capacita di mettere insieme soggetti diversi su progetti comuni, l’attenzione ai giovani e alia formazione ed infine l’attitudine ad interessare tutto il territorio regionale.

Gimmy Tranquillo ha intervistato il presidente della fondazione ORT Maurizio Frittelli:

Al dettaglio  i singoli progetti di “W l’ORT Viva” in ordine cronologico:
Intanto ricordiamo che domani sera, 20 aprile, al Teatro Verdi di Firenze è previsto un concerto della stagione in corso che vede sul podio il nostro direttore onorario Thomas Dausgaard. In programma Sibelius, Brahms e le Folks Songs di Berio che verrano cantate da Cristina Zavalloni. Come è spesso successo nelle ultime stagioni, insieme ai nostri professori saranno presenti i giovani allievi del Conservatorio Cherubini di Firenze e dell’Istituto Franci di Siena.

Il tradizionale 25 aprile in Concerto, da tredici anni promosso con passione dalla Regione Toscana, vede quest’anno proporre un’opera di grande fascino e suggestione scritta da Giorgio Battistelli. Sinfonia da Experimentum Mundi verrà presentata in una nuova edizione, in prima assoluta. Sul podio a dirigere gli artigiani e i professori ci sarà lo stesso autore, mentre la voce recitante sarà quella di Peppe Servillo.

Si chiude l’8 maggio il bando del Corso di Alta formazione denominato YO YO YOUTH ORCHESTRA YOUTH ORT rivolto a giovani musicisti che intendono accrescere la loro professionalità ed avviarsi alla carriera in orchestra. Il corso di formazione è reso possibile grazie al sostegno del progetto Sillumina Copia privata per i giovani, per la cultura della SIAE con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali. È il nuovo significativo impegno che l’ORT si assume nei confronti delle giovani generazioni creando un percorso originale di apprendimento basato su caratteristiche molto pratiche.

Dopo il successo degli scorsi anni a Villa La Petraia, l’ORT ha esteso la propria programmazione concertistica estiva creando un percorso ad hoc alla scoperta di alcune delle più belle Ville e Giardini medicei. La manifestazione denominata Ville e Giardini incantati è realizzata in collaborazione con il Polo Museale della Toscana e la Direzione Generale Cultura e Ricerca, Settore Valorizzazione del Patrimonio Culturale, SITI UNESCO, Arte contemporanea Memoria della Regione Toscana. A partire dal 26 maggio sono in programma visite gratuite e concerti dell’Orchestra nelle Ville Medicee di Petraia e Cerreto Guidi, e nei giardini delle Ville di Castello e Poggio a Caiano.

Per la prima volta l’Orchestra della Toscana entra a far parte del cartellone di Musart, il festival estivo in programma nella centralissima Piazza SS.Annunziata di Firenze (19 luglio). Lo fa con una proposta che vede impegnati accanto ai nostri professori, giovani studenti in arrivo dai centri di formazione di tutto il territorio (Conservatorio di Firenze, e Istituti Musicali di Siena, Livorno e Lucca). Sul podio il nostro direttore principale Daniele Rustioni, in questi giorni al Met Opera di New York per unatrionfale edizione dell’Aida. Considerando i componenti del Coro Città di Roma che completa il cast, avremo circa 150 persone sul palco per un programma adeguato all’occasione come il Boléro di Ravel e i Carmina Burana di Orff.

L’ORT non si dimentica di Firenze dove peraltro ha la sua sede stabile. A settembre propone la rassegna Musica in Santa Croce, nel Cenacolo di Santa Croce: una serie di concerti (due a settimana per tutto il mese) con una programmazione molto varia. Prodotta e organizzata dalla Fondazione ORT la rassegna è stata resa possibile dalla disponibilità dell’Opera di Santa Croce che ha messo a disposizione uno dei suoi ambienti più prestigiosi, dallo scorso novembre ulteriormente arricchito dalla presenza dell’Ultima cena del Vasari recentemente restaurata.

Tra poche settimane sarà disponibile il calendario completo dei Concerti d’Estate dell’ORT che accanto alle conferme di Classica (Montaione, Gambassi), Castello di Scarlino, i Concerti alla Badia a Passignano (Tavarnelle in Val di Pesa), Chigiana International Festival (Siena), Festival delle Nazioni (Città di Castello) e naturalmente del Cortona Mix Festival, vedrà aggiungersi altre nuove rassegne e località come Amiata Piano Festival (Siena), Estate Fiesolana (Teatro Romano di Fiesole), Orizzonti Festival (Chiusi) e Abbazia di San Galgano.

In fase di ultimazione anche il cartellone della Stagione 2017_18 che verrà presentato com’è consuetudine alla fine di giugno.

ce810328-572f-4f42-b788-dedacacc04a1All’incontro con i giornalisti, con la vicepresidente della Giunta regionale ed assessore a cultura, università e ricerca, Monica Barni, sono intervenuti il presidente della fondazione Ort Maurizio Frittelli, il direttore artistico della fondazione Giorgio Battistelli, il direttore del polo museale toscano Stefano Casciu ed il segretario generale dell’opera di santa Croce Giuseppe De Micheli.

INFO: http://www.orchestradellatoscana.it/

Check Also

Sardegna

MADE IN SARDEGNA: UN’ ISOLA DI FILM

Al cinema La Compagnia di Firenze una due giorni per conoscere i nuovi talenti del ...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


6 − = cinque

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>