domenica , 25 giugno , 2017 10:52
BIll Viola - Palazzo Strozzi
Home / .Controradio News / VICENDA DEL GRANDE, IL PADRE: “CHE TORNI A CASA PRESTO”

VICENDA DEL GRANDE, IL PADRE: “CHE TORNI A CASA PRESTO”

Del Grande Turchia

Il padre di Del Grande: ‘spero nell’incontro tra Gabriele, il console e il legale, e che torni a casa presto’.  L’assistenza da parte della Regione: in aiuto a familiari anche uffici giudiziari Pistoia. Alfano, domani alle 9 incontrerà il console.

“Spero che l’incontro” di domani tra Gabriele Del Grande e il console e il legale – che “la Farnesina ci ha confermato” – “possa andare in porto, che si possa parlare con lui e che nell’arco della prossima settimana torni a casa”. Lo ha detto Massimo Del Grande, padre del giornalista trattenuto in Turchia, alle telecamere de “La vita in diretta” su Rai uno. I genitori di Gabriele abitano a Panicagliora, un piccolo paese della montagna pistoiese, dove gestiscono un bar-osteria.

“Mio figlio lì solo non ce lo lascio – ribadisce Massimo Del Grande – è chiaro che per andare in Turchia c’è una burocrazia che richiede alcuni adempimenti. Noi questa vicenda la viviamo giorno per giorno”. “Grazie a tutti per aver dato la possibilità a Gabriele di aver voce – ha aggiunto – già nei giorni scorsi c’era stato detto che Gabriele avrebbe avuto la possibilità di parlare, speriamo che domani sia la volta buona per lui e per noi”.

“Sono contento che anche le forze politiche si stiano muovendo – ha aggiunto – l’importante per noi è portare a casa Gabriele”. Il padre ha puntualizzato di “non saper bene” da cosa Gabriele si debba difendere. “Non è stato arrestato, le autorità turche lo hanno fermato. E’ chiuso in una cella, ogni giorno viene interrogato e gli è impedito di parlare con l’esterno. Questo ci sembra un fatto abbastanza grave”. Massimo Del Grande si è detto inoltre “preoccupato” per lo sciopero della fame cominciato dal figlio.

Anche la Regione Toscana è mobilitata ai suoi massimi livelli sul caso di Gabriele Del
Grande. In queste ore il presidente Enrico Rossi e il suo staff stanno lavorando affinché la famiglia riceva tutta l’assistenza possibile. Nella giornata di oggi si concluderanno le operazioni necessarie a fornire assistenza legale a Gabriele e ad ufficializzare l’incarico all’avvocato turco, già designato dalla famiglia. La procedura sarebbe iniziata questa mattina e coinvolgerebbe gli uffici giudiziari di Pistoia e uno studio notarile di Pescia. Secondo quanto si apprende, tutti gli atti sarebbero già stati tradotti in turco, a breve potranno così essere validati dalle autorità italiane competenti e trasmessi in Turchia. L’impegno della Regione è rivolto a far sì che tutte queste operazioni si svolgano nel più breve tempo possibile.

Il ministero degli Esteri Angelino Alfano ha poi confermato: “Le autorità turche ci hanno avvisato per telefono che domattina alle 9 ci sarà la possibilità di un incontro del console e del legale di Del Grande” con il connazionale.

Check Also

40_big

PISA: GIOVANE UBRIACO PRECIPITA DA SECONDO PIANO, GRAVE

Uno studente universitario di 18 anni, torinese, è precipitato dal secondo piano di un appartamento ...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


5 × = quindici

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>