lunedì , 26 giugno , 2017 14:18
Share\\\\\\\'ngo - Il carsharing elettrico
Home / .Controradio News / TOSCANA: PROROGATI NEL 2017 INCENTIVI OCCUPAZIONE PER AREE CRISI

TOSCANA: PROROGATI NEL 2017 INCENTIVI OCCUPAZIONE PER AREE CRISI

cristina-griecoLe tipologie di incentivo previste si ripartiscono in incentivi all’assunzione o alla trasformazione dei contratti di lavoro verso forme stabili; incentivi all’assunzione di donne; incentivi all’assunzione di disabili.

I destinatari finali degli incentivi regionali sono: donne disoccupate over 30; giovani laureati e dottori di ricerca; lavoratori provenienti dalle liste di mobilità e licenziati; soggetti prossimi alla pensione, in situazione di disoccupazione o mobilità non indennizzate o comunque privi di ammortizzatori sociali; lavoratori con contratti a tempo determinato trasformati a tempo indeterminato, almeno 4 mesi prima della scadenza del contratto; le assunzioni di soggetti svantaggiati (ex detenuti, invalidi, alcolisti, malati psichiatrici ecc). “Abbiamo deciso la proroga di questi strumenti -spiega l’assessora regionale all’Istruzione, formazione e lavoro, Cristina Grieco – perché riteniamo necessario proseguire nel tentativo di mitigare gli squilibri del mercato del lavoro in quelle zone dove, da tempo, si assiste a una flessione della domanda proveniente dal sistema delle imprese, che penalizza le persone con più scarse capacità competitive”. “Inoltre, l’evoluzione dei profili del lavoro nel corso della crisi e la forte spinta alla precarizzazione hanno orientato verso forme di sostegno ai lavoratori con contratti temporanei, con lo scopo di ridurre progressivamente l’area della precarietà”.

Grieco ha fatto il punto anche sulla formazione ad un anno dal riassetto delle funzioni territoriali, dopo il riordino delle funzioni delle Province. La Regione Toscana, gia’ titolare della competenza legislativa e delle funzioni legate alla programmazione e al coordinamento, ha acquisito anche le funzioni di gestione, rendicontazione e controllo degli interventi formativi, accanto al rapporto diretto con i soggetti beneficiari dei finanziamenti e con i cittadini destinatari degli interventi. “Il riassetto del sistema della formazione e’ entrato ora a pieno regime: siamo partiti un anno fa con dieci sistemi provinciali del tutto eterogenei tra di loro e, in un solo anno, con un gran lavoro e la collaborazione di tutti gli uffici, siamo passati ad un sistema unico regionale della formazione”, sottolinea l’assessora.

Non e’ stato un intervento banale: siamo consapevoli che, soprattutto nei primi mesi dello scorso anno, il passaggio delle funzioni e il cambiamento delle procedure hanno prodotto intoppi burocratici e disagi inevitabili”, tuttavia “ci siamo dati una tabella di marcia con obiettivi ambiziosi che siamo orgogliosi di aver raggiunto”. In questi mesi “abbiamo portato a conclusione i procedimenti arretrati, con 3.7000 progetti finanziati, e ottimizzato il funzionamento della macchina organizzativa, creando un canale diretto tra Regione e cittadini, imprese, organismi formativi”, aggiunge Grieco.

 

Check Also

17634685_1388180634581802_5606214213551636844_n

BALLOTTAGGI: M5S ESPUGNA CARRARA, DI MAIO ‘CRESCITA INESORABILE’

Il M5s canta vittoria  porta in trionfo i dati che confermano il Movimento vincitore in ...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


5 − = quattro

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>