ROSSI: 25 APRILE? E’ FESTA DI TUTTI GLI ITALIANI

Rossi

Enrico Rossi

Lo ha detto il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, intervenendo al 72mo anniversario della Liberazione, organizzata oggi a Firenze dalla Rsu del Nuovo Pignone.

 “Il 25 Aprile è la festa che segna la fine della seconda guerra mondiale ma, fin da subito, è anche diventata la festa di tutti gli italiani, per celebrare la vittoria della democrazia e il ritorno della libertà, la riconquista dei diritti, della dignità e del rispetto per le donne e gli uomini di questo Paese”, “ecco perché sono convinto che bisogna indignarsi quando avvertiamo, come in questo periodo che stiamo vivendo, segnali di pericolo per il riemergere di razzismo, intolleranza, rifiuto del dialogo ed atteggiamenti di disprezzo delle regole della convivenza democratica”.

Lo ha detto il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, intervenendo al 72mo anniversario della Liberazione, organizzata oggi a Firenze dalla Rsu del Nuovo Pignone.
Per Rossi “l’America di Trump, l’Inghilterra della Brexit, la Francia dove una delle candidate più forti alla carica di Presidente è Marine Le Pen, il Medio Oriente in fiamme, l’Europa che non vuole accogliere chi scappa dalla fame e dalla guerra,
sono segnali che non dobbiamo sottovalutare, per il clima che ci fanno respirare e per il logoramento delle energie democratiche”.
Per questo, ha detto ancora, “dalla nostra Toscana devono partire, forti, segnali diversi. Nel Novecento abbiamo pagato a caro prezzo la riconquista della libertà”, “ma, grazie al
sacrificio dei partigiani, degli operai che contribuirono alla Liberazione delle città, degli uomini e donne che parteciparono alla Resistenza e affiancarono l’azione della V Armata americana e della VIII Armata britannica, combattendo contro l’esercito tedesco in ritirata e gli alleati della Rsi, conquistammo lo status di cobelligeranti nella coalizione internazionale antifascista che sconfisse il nazismo”. Secondo il governatore, “ciò ci consentì di conquistare quella sovranità che rese possibile il disegno della nostra Costituzione”.

Commenta la notizia

avatar
wpDiscuz