REVOCA SCIOPERO TAXI E RIPRESA DELLA NORMALE OPERATIVITÀ

revoca scioperoFirenze,  raggiunta un’intesa tra Palazzo Vecchio ed i tassisti, annunciata infatti la revoca sciopero prevista per il 21 ottobre e la ripresa della normale operatività. Lo scipero era stato proclamato in protesta al rilascio di 100 nuove licenze annunciato da parte del Comune,

La revoca sciopero viene motivata in un comunicato di Claudio Giudici, Presidente Uritaxi Toscana, dove si legge: “Dopo quasi 4 giorni di intensa agitazione oggi la dignità dei nostri lavoratori è stata finalmente riconosciuta, grazie all’intervento del sindaco Nardella nella trattativa e l’accettazione del positivo apporto delle rappresentanze sindacali”.

Sulla pagina Facebook di ‘4390 Taxi Firenze’, sono poi elencate le motivazioni, determinate dall’intervento del sindaco, che anno portato alla fine dello stato di agitazione ed alla revoca sciopero:
1) l’eliminazione della geolocalizzazione come mezzo di controllo dei flussi di lavoro né di “guinzaglio” virtuale, ma semplice comunicazione tra l’Amministrazione e le Cooperative taxi fiorentine dei contingenti in opera; con tale svolta possiamo impedire alla fonte che attraverso il data analysis possano, in particolare, avvantaggiarsi vettori che oggi non dovrebbero né potrebbero, alla luce del diritto vigente, avere cittadinanza in Italia;
2) l’ “autenticazione” della svolta “green” di tutta l’operazione: infatti, finché il Consiglio comunale non confermerà l’autorevole indicazione del Sindaco, essa sarà soltanto un annuncio ma non un atto cogente di Palazzo Vecchio;
3) l’effettività degli interventi capaci di agevolare la fluidità della mobilità pubblica;
4) l’effettività della lotta a tutte le forme di abusivismo, tra cui anche l’esposizione del tariffario taxi nelle strutture ricettive;
5) la riduzione dei taxi temporanei da acquistare per le Cooperative, da 44 a 34, ma distribuite su due turni (dunque per un totale “operativo” di 68 unità) e di cui 2 per disabili e 2 come navette dalla stazione centrale all’area ospedaliera Careggi-Meyer;
6) il riconoscimento dell’aggiornamento tariffario Istat maturato.

Sulla pagina Facebook di ‘Taxi Firenze 055 4242’ un laconico comunicato di ieri alle 19:19 annunciva la fine dello stato di agitazione: “Informiamo la clientela che è finito lo stato di agitazione della categoria, il servizio rientra nella sua piena operatività.”

Revoca sciopero, leggi anche:

https://www.facebook.com/controradio2.0/photos/a.258146207558604.65378.253843357988889/1047242475315636

Commenta la notizia

avatar