PRESTITI, 40% DEI TOSCANI HA ALMENO 1 CREDITO ATTIVO

credito

Secondo uno studio del Crif (Centrale Rischi Finanziari) in Toscana il 39,7 % della popolazione maggiorenne ha un credito attivo. Il 24,3% ha un mutuo; il 44,5% è ricorso a prestiti per l’acquisto di beni e servizi.

In Toscana il 39,7% della popolazione maggiorenne ha almeno un rapporto di credito attivo. Secondo l’osservatorio di Crif, è Livorno la provincia con la quota più elevata di crediti attivi (il 43,9% del totale della popolazione, per la precisione), seguita da Pisa, Massa-Carrara e Prato, tutte al di sopra del 41%. Per quanto riguarda i mutui l’incidenza in Regione risulta pari al 24,3%, mentre relativamente ai prestiti personali, invece, il peso nel portafoglio dei finanziamenti attivi risulta pari al 31,2%; per quanto riguarda i prestiti finalizzati all’acquisto di beni e servizi, il peso sul totale si attesta al 44,5%. In termini di rata media mensile, la Toscana si colloca al quarto posto nazionale con una rata mensile pari a 395 euro, al di sopra della media: Prato, con una rata media mensile pari a 442 euro, è quarta assoluta nella graduatoria nazionale. Relativamente all’indebitamento medio, la Toscana si colloca al sesto posto nazionale con 38.749 euro: la provincia col debito residuo più elevato è Firenze, con 43.282 euro che la pongono al dodicesimo posto assoluto nel ranking nazionale; la meno esposta è Massa-Carrara (30.449 euro).

Commenta la notizia

avatar
wpDiscuz