lunedì , 26 giugno , 2017 14:11
La città dei Lettori - giugno
Home / .Controradio News / PRESTITI, 40% DEI TOSCANI HA ALMENO 1 CREDITO ATTIVO

PRESTITI, 40% DEI TOSCANI HA ALMENO 1 CREDITO ATTIVO

credito

Secondo uno studio del Crif (Centrale Rischi Finanziari) in Toscana il 39,7 % della popolazione maggiorenne ha un credito attivo. Il 24,3% ha un mutuo; il 44,5% è ricorso a prestiti per l’acquisto di beni e servizi.

In Toscana il 39,7% della popolazione maggiorenne ha almeno un rapporto di credito attivo. Secondo l’osservatorio di Crif, è Livorno la provincia con la quota più elevata di crediti attivi (il 43,9% del totale della popolazione, per la precisione), seguita da Pisa, Massa-Carrara e Prato, tutte al di sopra del 41%. Per quanto riguarda i mutui l’incidenza in Regione risulta pari al 24,3%, mentre relativamente ai prestiti personali, invece, il peso nel portafoglio dei finanziamenti attivi risulta pari al 31,2%; per quanto riguarda i prestiti finalizzati all’acquisto di beni e servizi, il peso sul totale si attesta al 44,5%. In termini di rata media mensile, la Toscana si colloca al quarto posto nazionale con una rata mensile pari a 395 euro, al di sopra della media: Prato, con una rata media mensile pari a 442 euro, è quarta assoluta nella graduatoria nazionale. Relativamente all’indebitamento medio, la Toscana si colloca al sesto posto nazionale con 38.749 euro: la provincia col debito residuo più elevato è Firenze, con 43.282 euro che la pongono al dodicesimo posto assoluto nel ranking nazionale; la meno esposta è Massa-Carrara (30.449 euro).

Check Also

17634685_1388180634581802_5606214213551636844_n

BALLOTTAGGI: M5S ESPUGNA CARRARA, DI MAIO ‘CRESCITA INESORABILE’

Il M5s canta vittoria  porta in trionfo i dati che confermano il Movimento vincitore in ...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


sei − = 3

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>