ONDATA DI CALDO SU TUTTA LA PENISOLA

imagesNei prossimi giorni l’alta pressione del bollente Anticiclone Africano occuperà il Mediterraneo centrale e occidentale, espandendosi per ben 4000 km, portando così caldo torrido soprattutto su Portogallo e Spagna, dove le temperature toccheranno picchi anche superiori ai 40øC.

Il tempo però, affermano i meteorologi del Centro Epson Meteo, avrà caratteristiche tipicamente estive anche in Italia, dove le giornate saranno in generale belle e soleggiate, con temperature in graduale aumento e già a metà settimana diffusamente intorno ai 30øC gradi ma con punte massime che si spingeranno fino ai 35-36øC.

La percezione del caldo sulla pelle potrà essere localmente accentuata dal disagio dell”afa, specie in Pianura Padana, nelle zone interne del Centrosud e in Sardegna: qui infatti le temperature percepite potranno avvicinarsi ai 40 gradi anche in città in cui il termometro segnerà valori inferiori; nei grossi centri urbani il disagio del caldo si farà sentire anche nelle ore notturne. Possibile un parziale peggioramento del tempo al Nordest tra mercoledì e giovedì quando l”infiltrazione di fresche correnti atlantiche potrebbe favorire la formazione di qualche temporale, senza tuttavia guastare del tutto il tempo e attenuare più di tanto il caldo.

Per sei province della Spagna, soprattutto in Andalusia e Extremadura, è stata dichiarata oggi l’allerta arancione, il penultimo grado più alto, per le elevate temperature dall”Agenzia meteorologica spagnola. Sono previste temperature sui 38-40 gradi, nettamente più alte della media stagionale, con punte fino a 41-42 nella provincia di Cordoba. Le altre aree interessate dall’ondata di calore sono le province di Siviglia, Jaen, Badajoz, Caceres e Toledo, in Castiglia. Ieri a Cordoba sono già stati toccati i 40 gradi, quando il valore massimo normale in questo periodo secondo l’Agencia è di 32 gradi.

Commenta la notizia

avatar
wpDiscuz