NO TAV: ASSOLTE ATTIVISTE PER SIT IN NEL CANTIERE

ASSOLTESono state assolte due attiviste storiche del movimento No Tav, Nicoletta Dosio e Marisa Meyer, 71 e 72 anni, della Valle di Susa, processate a Torino per avere improvvisato una manifestazione di protesta all’interno del cantiere di Chiomonte. L’episodio è del 20 settembre 2014, quando le due donne parteciparono a una visita ispettiva di una delegazione guidata dall’europarlamentare Eleonora Forenza.

La Dosio si ammanetto” al trenino di servizio usato dagli operai per lavorare nel tunnel, poi si sedette sul selciato; la Meyer le restò accanto, in piedi. marisa-meyer-no-tav-2-2Al sit-in, che come ha sottolineato la difesa “durò cinque minuti e diciannove secondi”, prese parte anche la Forenza, che però non è stata imputata. “L’accusa – spiegano gli avvocati Valentina Colletta e Danilo Ghia – era di inosservanza dei provvedimenti dell’autorità perché qualcuno ordinò alle donne di allontanarsi. Ma quel ”qualcuno” era un tecnico di Ltf (la società che si occupava dei lavori -ndr) e non c’erano nemmeno particolari ragioni di ordine pubblico. Gli operai, peraltro, in quel momento erano in pausa”.

Commenta la notizia

avatar
wpDiscuz