LUCCA: TENSIONI A CORTEO ANTI G7, CARICA DELLA POLIZIA

luccaCarica di alleggerimento da parte di polizia e carabinieri all’altezza di Porta San Jacopo, lungo le mura di Lucca, dove la manifestazione, partita intorno alle 15 dalla stazione, è arrivata pochi minuti fa.

“Toscana contro il G7. Fuori gli assassini”. A Lucca e’ scattata nel primo pomeriggio la protesta anti G7, il summit degli esteri organizzato nella cittadina toscana. Dalla stazione centrale, infatti, e’ partito il corteo con la partecipazione di antagonisti, collettivi, ma anche movimenti (no tav, lotta casa Firenze).e03a859b-8252-4d3f-8007-3726b03461ba

Il corteo di manifestanti, con 100-150 persone secondo le agenzie di stampa, è partito dalla stazione di Lucca e percorrendo il viale esterno alle mura ha iniziato la manifestazione contro il G7 dei ministri degli Esteri che si apre questo pomeriggio nel centro della città toscana. I manifestanti si sono diretti in piazza Don Baroni, controllati dalle forze dell’ordine, dove si sono ricongiunti con gli organizzatori lucchesi della manifestazione,  davanti al principale Centro sociale della città. ”Toscana contro il G7, fuori gli assassini” è il testo sullo striscione che apre il corteo. I manifestanti scandiscono vari slogan contro il G7 e contro le forze dell’ordine sfilando in una Lucca pressoche’ deserta, con il centro storico blindato. “Milioni di euro per le vostre spese militari, mentre tagliate i fondi per le case popolare”, gridano.f8a0dec0-0241-4910-80c3-599c583cbbbe

I manifestanti hanno steso una rete metallica con la quale si sono presentati davanti allo schieramento delle forze della polizia che bloccava l’ingresso al centro storico. Accesi alcuni fumogeni e tirati alcuni petardi. I manifestanti si stanno ora disperdendo lungo le strade esterne alle mura sempre seguiti da polizia e carabinieri in assetto antisommossa.

Commenta la notizia

avatar