Guide turistiche, Pd “Sospendere i corsi di formazione”

Guide turisctiche

Emendamento alla Pdl che modifica il testo unico sul turismo firmato da Anselmi, Bezzini, Marras e dal presidente Eugenio Giani

Sospensione dei corsi di formazione professionale per guida turistica e degli esami di abilitazione. La proposta è del gruppo Pd in Regione ed è contenuta nell’emendamento alla proposta di legge 251 che modifica il testo unico del turismo che sarà discusso in Consiglio nelle prossime settimane. Secondo l’emendamento frutto anche del confronto del gruppo Pd con la Giunta, i corsi sono sospesi fino alla definizione a livello nazionale del profilo professionale di guida turistica e dei relativi requisiti di accesso e comunque la sospensione non andrà oltre un anno dall’entrata in vigore della legge. “Visto che dopo un anno dall’entrata in vigore della legge- spiegano i consiglieri firmatari dell’emendamento Gianni Anselmi, Simone Bezzini, Leonardo Marras insieme al presidente del consiglio regionale Eugenio Giani- lo Stato non ha adottato la disciplina relativa al profilo professionale e che si è venuta a cerare una situazione di incertezza dovuta soprattutto al fatto che la legge del 2013 si limita ad estendere l’esercizio della professione all’intero territorio nazionale indipendentemente dal territorio in cui l’abilitazione è stata presa, ci sembra opportuno sospendere per adesso i corsi di formazione, nell’attesa che venga fatta chiarezza”.

La scorsa settima i consiglieri del Pd insieme ad altri colleghi del Consiglio e al presidente Giani hanno ricevuto delle rappresentanze regionali e nazionali delle Guide turistiche. “Si tratta di un settore- spiegano Marras, Anselmi e Bezzini- che negli ultimi anni ha visto numerosi cambiamenti della normativa relativa al profilo professionale e ai requisiti per l’accesso alla professione. Visto il permanere di grandi incertezze che stanno generando effetti distorsivi nel settore, abbiamo presentato, questo emendamento per sospendere temporaneamente le disposizioni della legge regionale relative ai corsi di formazione professionale e ai conseguenti esami di abilitazione, nell’attesa che sia adottata la disciplina a livello statale e venga fatta chiarezza sull’accesso alla professione di guida turistica”

Commenta la notizia

avatar
nuovi vecchi i più votati
Tifeo
Ospite

Solo una scusa per ostacolare l’entrata alla professione e calpestare il diritto della scelta della propria professione, nonchè i diritti del mercato libero. ” fare chiarezza”… seh, seh, ma a chi volete prendere per i fondelli!