lunedì , 27 marzo , 2017 14:40
STUDIO ARCANGELI
Home / .Controradio News / FS: OK SECONDO LOTTO PISTOIA-LUCCA, MONTECATINI IN FORSE

FS: OK SECONDO LOTTO PISTOIA-LUCCA, MONTECATINI IN FORSE

lotto

I lavori per il raddoppio della ferrovia sulla tratta Lucca-Pistoia andranno avanti, ma il nodo di Montecatini non viene ancora sciolto. È quanto emerso dalla riunione odierna in Regione con i tecnici in Rfi. A darne notizia e’ il presidente della commissione Trasporti e Infrastrutture del Consiglio regionale, Stefano Baccelli (Pd).

E questa la proposta che Rete Ferroviaria Italiana, per bocca dell’ingegner Daniele Moretti, ha presentato agli amministratori locali della Valdinievole e della Lucchesia, ai consiglieri regionali e ai parlamentari presenti a Firenze alla riunione convocata dalla Regione per discutere del raddoppio della linea.

“Per il momento – spiega l’assessore regionale Vincenzo Ceccarelli – quella presentata da Rfi italiana appare la soluzione migliore. Ci permette di conseguire gli obiettivi per i quali è stato pensato il raddoppio della linea, da una maggiore velocità di percorrenza, al superamento dei passaggi a livello, oltre ad una velocizzazione di 15 minuti nei tempi di percorrenza tra Lucca e Firenze e alla possibilità di istituire treni veloci che in un’ora colleghino le due città tra loro e infine un aumento del 20% della capacità di traffico sulla linea”.

 “Con l’avvio della fase di progettazione definitiva del secondo tratto Lucca Montecatini bisogna proseguire con determinazione per la sua concreta realizzazione- fa sapere, in una nota Baccelli-. È ottima, quindi, la proposta di Rfi di realizzare immediatamente il raddoppio del tratto Lucca Pescia lungo il quale non sussistono ostacoli significativi, e dove anzi l’opera costituira’ un’opportunita’ unica per risolvere, ad esempio, l’annoso problema del passaggio a livello sulla via Romea ad Altopascio, per il quale il Comune sta fattivamente adoperandosi per trovare una soluzione strategica per la citta'”.

Baccelli sposa l’idea avanzata nel corso della riunione dal deputato del Partito Democratico, Edoardo Fanucci su Montecatini Terme. “Non bisogna rinunciare in prospettiva al raddoppio completo su tutta la linea– sostiene-, ma intanto si deve pensare a prevedere una sorta di secondo lotto bis, uno stralcio che preveda una progettazione puntuale e condivisa rispetto a quel tratto”. Tutto cio’, afferma Baccelli, “nella consapevolezza che il raddoppio completo dell’intero tratto da Lucca a Pistoia e’ un obiettivo da percorrere nell’interesse dell’efficienza e della modernita’ dell’intera linea”.

Secondo l’assessore Ceccarelli i vantaggi al momento sono superiori al mancato completamento del raddoppio. Infatti, secondo l’ipotesi avanzata, “un piccolo tratto”, quello tra le stazioni di Montecatini e Pescia, rimarrebbe a binario unico, “ma ciò non pregiudica i risultati che erano l’obiettivo del progetto di raddoppio, causando soltanto un ritardo di 3 minuti nel tempo di percorrenza complessivo”. “Permetterebbe invece – precisa l’assessore Ceccarelli – di superare le oggettive criticità oggi presenti nei comuni di Montecatini e di Uzzano. Da sottolineare infine come nel tratto tra Montecatini e Pescia, così come nel resto della tratta, saranno fatti interventi di miglioramento strutturale ed infrastrutturale visto che Rfi ha accolto le richieste avanzate in tal senso dai Comuni”.

Check Also

Fiorentina women

FIORENTINA WOMEN’S AD UN PASSO DALLO SCUDETTO

Firenze, “Mandiamo queste ragazze a finire il campionato dei maschi!”, si legge sul Blog di ...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


sette + = 13

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>