sabato , 24 giugno , 2017 7:20
Cirk Fantastik Scandicci
Home / Musica / Disco Della Settimana / DISCO DELLA SETTIMANA: STONE FOUNDATION

DISCO DELLA SETTIMANA: STONE FOUNDATION

street rituals

Quarto album per i britannicissimi Stone Foundation, “Street Rituals” è stato interamente prodotto da Paul Weller, presente in tutti i brani alla voce, al piano o alla chitarra. Della partita anche Bettye Lavette e William Bell.

“Street Rituals” contiene 10 brani con un importante contributo da parte di Paul Weller, così come la collaborazione alla voce di William Bell e Bettye Lavette. Si tratta del quarto album in studio degli Stone Foundation ed è stato prodotto da Paul Weller, presente anche come musicista in tutti i brani collaborando al piano, alla chitarra e alla voce. Essendo rimasto molto impressionato dai lavori precedenti degli Stone Foundation, Paul Weller ha personalmente contattato la band per proporgli l’idea di lavorare insieme, inizialmente su un brano in particolare poi, trovando il processo creativo particolarmente interessante, ha esteso la sua collaborazione per tutte le dieci tracce del disco. Due canzoni del disco, ‘The Limit of a Man’ e ‘Colour Of’, sono state scritte dal triumvirato Jones/Sheasby/Weller. Nel resto del disco ci sono contributi mozzafiato delle leggende soul William Bell, voce in ‘Strange People’, e dell’inconfondibile Bettye Lavette, in ‘Season of Change’. La collaborazione con questi artisti di fama internazionale ha reso definitivamente la band come una delle più credibili in ambito soul moderno.

 

“Street Rituals”, dalla base di classico soul “bianco” della migliore tradizione, è il culmine di una carriera iniziata con il duro lavoro. La band ha sviluppato negli anni un personalissimo sound arricchito da fiati ed eleganti arrangiamenti.

Fino al 2013 era considerata da molti the best unsigned band around (la migliore band ancora priva di contratto) ora, dopo anni di gavetta, giunge il meritato successo in patria.

Nonostante ciò nessuno, qui in Italia, sembra essersi accorto della band e del disco, forse tutti troppo occupati ad inseguire l’ennesima effimera new sensation a base di ritmi destrutturati e vocoder?

Check Also

chk-chk-chk

DISCO DELLA SETTIMANA: !!! “SHAKE THE SHUDDER”

A distanza di due anni da “As If“ è uscito il 19 maggio su Warp ...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


9 + sei =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>