COMUNITA’ ISLAMICA DI FIRENZE CHIEDE CASERMA PER RAMADAM

no al razzismo islamici moschea

La comunità islamica di Firenze ha chiesto al Comune l’uso della caserma Gonzaga per Ramadan. Il sindaco di Scandicci (M5s) e Lega chiudono sull’ipotesi moschea.

Per il periodo del Ramadan “dalla comunità islamica fiorentina è arrivata la richiesta ufficiale: è stato chiesto fare uso di uno dei locali della caserma Gonzaga, per un periodo limitato di tempo e a spese della stessa comunità”. Lo ha spiegato oggi in Consiglio comunale, rispondendo ad una domanda della consigliera di Si Donella Verdi, l’assessore all’urbanistica Giovanni Bettarini. La richiesta è motivata, ha aggiunto l’assessore, “dall’insufficienza del centro islamico di Borgo Allegri in centro, soprattutto per quanto riguarda il periodo del Ramadan”.

Quanto al percorso partecipativo per la destinazione della dismessa caserma ai confini con il Comune di Scandicci, al quale sono arrivati circa 60 progetti, ma che non prevedeva inizialmente la possibilità di accogliere in via permanente una moschea, poi invece profilata dal sindaco Dario Nardella, Bettarini ha garantito che “nessuno intende smentirlo: ma il percorso è, tra l’altro, in fieri e, si è costituita da poco la commissione per valutare i 60 progetti pervenuti. Niente vieta che il piano possa essere poi integrato, l’area è di oltre 40 ettari, ci sono tante ipotesi in corso e noi pensiamo che possa sussistere anche un’ipotesi di questo tipo”, ha aggiunto Bettarini riferendosi all’idea di Nardella.

“La moschea alla Caserma Gonzaga non si deve fare. Punto”. Ha ribadito in una nota il consigliere comunale del Movimento 5 Stelle a Scandicci Valerio Bencini. “Il motivo è semplice – sottolinea – il destino di quell’area è già stato deciso in un percorso partecipativo che ha coinvolto la cittadinanza. Gli utilizzi sono già stati discussi, i bandi
internazionali di progettazione già avviati. Perchè si ritorna sull’utilizzo di quell’area in spregio al tempo che i cittadini vi hanno dedicato, alle loro legittime aspettative?  E’ una
mancanza di rispetto intollerabile, è pura arroganza politica”.

La Lega Nord di Scandicci ha organizzato una raccolta di firme e una manifestazione il 26 di Aprile, per dire no alla moschea. “Siamo contrari a questo tipo di struttura nell’ ex caserma ma non solo – spiega l’esponente del Carroccio a Scandicci Gianni Andorlini – non vogliamo che sorga nè a Firenze nè in nessun altro luogo della Toscana”.

Commenta la notizia

avatar
wpDiscuz