CHRIS CORNELL: È SUICIDIO. I VIDEO DELL’ULTIMA ESIBIZIONE

CHRIS CORNELL

L’Associated Press conferma: Chris Cornell si è suicidato. Il cantante si è suicidato impiccandosi dopo il concerto con i Soundgarden al Fox Theatre di Detroit.

L’ufficio del medico della contea di Wayne che ha proceduto con l’autopsia sul corpo di Cornell ha rilasciato una dichiarazione che conferma la causa della morte: “L’esaminatore medico ha completato l’autopsia sul 52enne Chris Cornell, il musicista dei Soundgarden morto la notte scorsa a Detroit. La causa della morte è stata determinata da un suicidio per impiccaggione. Una relazione completa dell’autopsia non è ancora stata completata. Non ci sono ulteriori informazioni in questo momento.”

Chris Cornell, 52 anni, voce di Soundgarden e Audioslave è morto a Detroit nella notte del 17 maggio, nei giorni scorsi era già circolata la notizia della morte di Cornell, poi smentita. Cornell, il cui vero nome era Christopher Boyle ha avuto tre figli.

Una delle voci più importanti degli ultimi decenni, quella che forse più di altre ha definito l’identità “grunge”, Chris Cornell, frontman dei seminali Soundgarden (“Superunknown”, nel ’94 andò al primo posto in classifica in America e ha venduto oltre nove milioni di copie nel mondo) e poi nei Temple of the Dog e degli Audioslave, si era esibito mercoledì sera a Detroit proprio con i Soundgarden, riuniti da qualche anno.

Queste le immagini dalla ultima apparizione con i Soundgarden al Fox Theater di Detroit la sera prima del tragico gesto

Assieme a Kurt Cobain dei Nirvana, Layne Staley degli Alice in Chains e Scott Weiland degli Stone Temple Pilots è l’ennesimo dei testimoni e creatori del “sound di Seattle” che ha definito gli anni ’90 a morire di morte prematura.

 

Commenta la notizia

avatar
wpDiscuz