lunedì , 27 marzo , 2017 18:32
Festa dei Camminanti 2017
Home / World News

World News

TRATTATI DI ROMA, GREENPEACE IN AZIONE PER UN’EUROPA PIÙ SOLIDALE E RINNOVABILE

Rome; 23 March 2017.

Alla vigilia delle celebrazioni per il Sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma, attivisti di Greenpeace sono entrati in azione questa mattina aprendo uno striscione di 100 metri quadri dalla terrazza del Pincio, con il messaggio “After 60 years: a better Europe to save the climate” rivolto ai leader europei, nei prossimi giorni riuniti nella Capitale. «Vogliamo un’Europa che metta al centro le persone e i non grandi interessi economici, che privilegi i diritti e non i confini, che accolga e non costruisca muri, che punti con più convinzione sull’energia pulita e abbandoni i combustibili fossili», dichiara Luca Iacoboni, responsabile della campagna Clima e Energia di Greenpeace Italia. «In poche parole, non vogliamo che il sogno europeo finisca alla deriva, ma riteniamo necessari degli urgenti cambiamenti, per un’Europa migliore». Nei prossimi tre giorni tantissime associazioni manifesteranno e si confronteranno per discutere su come costruire un’Europa migliore. Greenpeace si rivolge direttamente ai leader comunitari riuniti a Roma, richiamando in particolare l’attenzione sui cambiamenti climatici, tema su cui l’Unione europea deve mostrare più decisione e leadership a livello globale, virando con maggiore decisione sulle energie rinnovabili. Come hanno dimostrato le recenti tornate elettorali in Austria e Paesi Bassi, l’ambiente è infatti un tema sempre più importante per i cittadini Ue. «I leader europei devono cambiare drasticamente le proprie politiche, per reagire alle complesse sfide lanciate dai recenti cambiamenti globali», continua Iacoboni. «Occorre riposizionare le persone al centro del progetto europeo. Per questo ci aspettiamo che i leader riuniti in questi giorni non trasformino ...

Read More »

ACQUA: ALLARME UNICEF, QUASI 600 MLN BAMBINI CON RISORSE AL LIMITE

ACQUA

Quasi 600 milioni di bambini – 1 su 4 nel mondo – entro il 2040 vivranno in aree con risorse idriche estremamente limitate. Lo denuncia un rapporto dell’Unicef lanciato in occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua. Il rapporto, nel dettaglio, segnala ancora che circa 663 milioni di persone nel mondo non hanno accesso a fonti adeguate di acqua e 946 milioni di persone defecano all’aperto. Oltre 800 bambini sotto i 5 anni muoiono ogni giorno per diarrea causata da acqua e servizi igienico-sanitari non adeguati. Unicef spiega ancora che “le donne e le bambine impiegano globalmente 200 milioni di ore ogni giorno per raccogliere acqua”. “L’acqua è fondamentale, senza acqua niente può crescere. Nel mondo, milioni di bambini non hanno accesso ad acqua sicura. Il che mette a rischio a le loro vite, minaccia la loro salute e mette a repentaglio il loro futuro. Se non agiremo subito, questa crisi continuerà ad acuirsi”, ha dichiarato Anthony Lake, direttore generale dell’Unicef. Secondo il rapporto, 36 paesi stanno attualmente affrontando alti livelli di stress idrico, questo accade quando la richiesta di acqua supera ampiamente le fonti disponibili rinnovabili. Temperature più calde, innalzamento dei livelli del mare, inondazioni sempre più frequenti, siccità e scioglimento dei ghiacci influiscono sulla qualità e la disponibilità dell’acqua e dei sistemi sanitari. S econdo il rapporto, “i bambini più poveri e vulnerabili saranno quelli colpiti più duramente dall’aumento dello stress idrico, dato che sono milioni i bambini che vivono in aree con scarso accesso ad acqua pulita e servizi ...

Read More »

CHUCK BERRY MORTO A 90 ANNI

Chuck Berry

Il pioniere del Rock ‘n’ roll Chuck Berry è morto, lo ha comunicato sabato la polizia di St. Charles County del Missouri, aveva 90 anni. In un comunicato sulla sua pagina Facebook la polizia ha confermato la morte di Charles Edward Anderson Berry Sr., meglio conosciuto come il leggendario musicista Chuck Berry. I primi soccorritori sono stati chiamati in una casa su Buckner Road  intorno alle 12:40 dove hanno trovato un uomo, più tardi identificato come Berry, in arresto cardiaco e, nonostante gli sforzi, non sono riusciti a rianimare, l’uomo è stato poi dichiarato deceduto alle 01:26. Il comunicato della polizia di St. Charles County: “Abbiamo risposto ad una emergenza medica su Buckner Road a circa 12:40 di oggi (Sabato 18 Marzo). All’interno della casa, i primi soccorritori hanno trovato un uomo che non ha risposto alle tecniche di rianimazione immediatamente amministrate. Purtroppo, l’uomo di 90 anni è stato dichiarato morto alle 13:26. Il St. Charles County Fire Department conferma purtroppo la morte di Charles Edward Anderson Berry Sr., meglio conosciuto come il leggendario musicista Chuck Berry. La famiglia chiede privacy in questo momento di lutto”. Chuck Berry ha scritto un gran numero brani di successo nel 1950 e 1960 come “Sweet Little Sixteen”, “Roll Over Beethoven” e “Rock and Roll Music” che hanno influenzato generazioni di gruppi rock. Con una presenza scenica accattivante e on la sua miscela di blues, country e jazz, Berry ha contribuito a definire il Rock’n roll degli inizi, per poi diventare uno dei primi musicisti ...

Read More »

BOOM MORBILLO: +230% DI CASI IN ITALIA IN 3 MESI

MORBILLO

A fronte degli 844 casi segnalati nel 2016, dall’inizio dell’anno sono già stati registrati più di 700 casi, un incremento di oltre il 230% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, in cui se ne erano verificati 220. Le regioni più colpite sono il Piemonte, il Lazio, la Lombardia e la Toscana. Più della metà dei malati sono fra i 15 e i 39 anni. La ministra della Salute, Beatrice Lorenzin rende noti i dati, parla di urgenza: “Serve applicare subito il nuovo piano vaccinale”. E dall’ospedale Bambino Gesù di Roma arriva la conferma di un forte aumento dei ricoveri anche fra i più piccoli, anche con gravi complicanze. “Avete visto i dati del ministero della Salute sul morbillo? Pazzeschi! – commenta anche Matteo Renzi su Facebook -. Nei primi mesi del 2017 si registra un aumento del 230%. Lo dico da genitore prima che da politico: sui vaccini non si scherza. Basta polemiche, prendiamo sul serio la scienza. E mettiamo al centro la salute dei nostri figli, non la propaganda”. “Il Ministero attiverà ogni possibile procedura per garantire la piena realizzazione degli obiettivi del recente Piano nazionale di prevenzione vaccinale e per riguadagnare rapidamente le coperture vaccinali che si sono abbassate pericolosamente nel corso degli ultimi anni”, avverte la ministra della Salute. Il morbillo, secondo i dati Unicef, uccide ogni anno circa 132.000 bambini: 15 all’ora, ogni ora di ogni giorno dell’anno. Nonostante il Piano di eliminazione della malattia sia partito nel 2005 e la vaccinazione contro il morbillo sia ...

Read More »

RICERCA: SU INTERNET CERCHIAMO E TROVIAMO SOLO NOTIZIE CHE CI PIACCIONO

agente ricerca

Quello che appare “sempre più chiaro è che su internet e sulle bacheche dei nostri profili social cerchiamo e troviamo solo le notizie che ci aspettiamo, ottenendo (quasi) esclusivamente conferme della nostra posizione, senza alcuna possibilità di confronto e scambio di opinioni”. Lo sostiene uno studio condotto alla Scuola IMT Alti Studi di Lucca, dal laboratorio di Computational Social Science guidato da Walter Quattrociocchi. È di questi giorni, spiega un comunicato, la pubblicazione di un’importante ricerca su Pnas (Proceedings of the National Academy of Sciences of the United of America), una delle testate scientifiche più note a livello internazionale. “Per la prima volta, attraverso l’analisi di 920 agenzie di stampa e 376 milioni di utenti, abbiamo esplorato l’anatomia del consumo di notizie su Facebook su scala globale – spiega Quattrociocchi – Questi numeri ci hanno dimostrato che gli utenti tendono a focalizzare la loro attenzione su un numero limitato di pagine, andando a selezionare un gruppo ristretto di media da cui attingere informazioni e rafforzando così le proprie opinioni, senza mai metterle in discussione. Di fatto, si chiudono nella loro bolla”. Alla radice di questo fenomeno, secondo gli autori, sta la rottura della struttura del sistema informativo. Oggi sono le testate giornalistiche che in un certo senso “inseguono” i social e l’informazione. Come conseguenza, l’informazione viene prodotta o almeno grandemente influenzata dai processi di massa e questo accade indistintamente con ogni tipo di contenuto, che si tratti di cronaca, di scienza o di cultura. La ricerca condotta da Quattrociocchi, insieme ...

Read More »

NO TAV: ASSOLTE ATTIVISTE PER SIT IN NEL CANTIERE

Nicoletta-Dosio

Sono state assolte due attiviste storiche del movimento No Tav, Nicoletta Dosio e Marisa Meyer, 71 e 72 anni, della Valle di Susa, processate a Torino per avere improvvisato una manifestazione di protesta all’interno del cantiere di Chiomonte. L’episodio è del 20 settembre 2014, quando le due donne parteciparono a una visita ispettiva di una delegazione guidata dall’europarlamentare Eleonora Forenza. La Dosio si ammanetto” al trenino di servizio usato dagli operai per lavorare nel tunnel, poi si sedette sul selciato; la Meyer le restò accanto, in piedi. Al sit-in, che come ha sottolineato la difesa “durò cinque minuti e diciannove secondi”, prese parte anche la Forenza, che però non è stata imputata. “L’accusa – spiegano gli avvocati Valentina Colletta e Danilo Ghia – era di inosservanza dei provvedimenti dell’autorità perché qualcuno ordinò alle donne di allontanarsi. Ma quel ”qualcuno” era un tecnico di Ltf (la società che si occupava dei lavori -ndr) e non c’erano nemmeno particolari ragioni di ordine pubblico. Gli operai, peraltro, in quel momento erano in pausa”.

Read More »

LIPU: MORTO L’ETOLOGO DANILO MAINARDI

Untitled design (2)

E’ morto stamani a Venezia il naturalista Danilo Mainardi. Lo rende noto la Lipu, associazione animalista della quale era stato presidente e di cui era attualmente presidente onorario. Era nato a Milano il 25 novembre 1933. Nato Milano il 15 novembre 1933, Danilo Mainardi è stato professore ordinario di Ecologia comportamentale nell’Università Ca’Foscari di Venezia. Primo ternato a un concorso a cattedra nel 1967, è stato professore prima di Zoologia, quindi di Biologia generale e infine di Etologia presso l’Università di Parma, nelle facoltà di Scienze e di Medicina, fino al 1992. Nella stessa Università è stato anche direttore dell’Istituto di Zoologia e del Dipartimento di Biologia e Fisiologia Generali e, nell’Università Ca’ Foscari, del Dipartimento di Scienze Ambientali. Direttore dal 1973 della scuola internazionale di etologia del Centro Ettore Majorana di Cultura scientifica di Erice, dove ha organizzato numerosi corsi e workshops (Foundations of Ethology, Neuropsychology and Behaviour, The Behaviour of Human Infant, Mouse Aggression, Ethology and Psychobiology of Fear and Defence, Protection and Abuse of Young in Animals and Man, Behavioural Ecology of Fishes, Ontogeny of Food Preferences in Mammals, Attention and Performance, Underwater Bioacustics, Protected Areas of the Mediterranean, Behavioural Effects of Environmental Endocrine-Disrupting Chemicals, Research Techniques in Ethology and Animal Ecology, Ethology and Biomedical Research, Vertebrate Mating Systems, An economic and naturalistic integrated approach on biodiversity) i cui contenuti sono stati per gran parte pubblicati in volumi della Plenum Press, della Harwood Academic Publisher e della World Scientific.    

Read More »

PETIZIONE PER SALVARE LA CASA DI ‘UN INDOVINO MI DISSE’

hqdefault

Migliaia di firme su change.org per salvare la mitica Turtle House sta per essere abbattuta. La casa di Bangkok dove visse il giornalista e scrittore italiano Tiziano Terzani e dove scrisse dei suoi viaggi in “Un indovino mi disse”, ha vita breve e presto scomparirà sotto le ruspe per far posto ad un anonimo palazzone di cemento. Di seguito il testo della petizione che potete sottoscrivere QUI « Ci installammo a Bangkok nella casa più bella e fatata in cui abbiamo mai vissuto, un’oasi di vecchio Siam in mezzo all’orrore del cemento… » ─ Tiziano Terzani, Un indovino mi disse (1995) La mitica Turtle House sta per essere abbattuta. La casa di Bangkok dove visse il giornalista e scrittore italiano Tiziano Terzani e dove scrisse dei suoi viaggi in “Un indovino mi disse”, ha vita breve e presto scomparirà sotto le ruspe per far posto ad un anonimo palazzone di cemento. Insieme ad essa sparirà anche la prova tangibile di un passato favoloso, di un pezzo di storia e di cultura non solo italiana, ma anche thailandese. E così una delle case tradizionali più belle, come perfino il famoso magazine AD Architectural Digest la definì in un reportage del 1993, verrà distrutta. Un altro pezzo di storia che se ne va. Un altro simbolo di un’epoca e di un uomo “nostro”, italiano, che ha ispirato e continua a ispirare migliaia di persone con il suo messaggio di pace, di uguaglianza e di amore (in un momento storico, quello attuale, in cui abbiamo ...

Read More »

VERCELLI: FINTA CIRCOLARE RAZZISTA, GLI STUDENTI DIFENDONO I COMPAGNI STRANIERI

migranti accoglienza scuola

In una scuola media della provincia di Vercelli è stata fatta passare una circolare nelle classi terze che introdurrebbe dei provvedimenti di discriminazione tra gli alunni delle classi. Gli studenti italiani reagiscono e difendono i compagni con genitori stranieri. Lo riportano “La Stampa” e “OrizzonteScuola.it”. Un bell’esembio di come le giovani generazioni siano in grado di maturare anticorpi antirazzisti nononostante le strumentalizzazioni politiche  che vanno alla pancia della popolazione. Di seguito riportiamo stralci dell’ordinanza e dell’articolo: “A partire da oggi, con effetto immediato, gli alunni con entrambi o anche solo un genitore di origine non italiana seguiranno le lezioni scolastiche in un’aula diversa rispetto a quella del resto della classe”. Inoltre per i ragazzi in questione, continua la circolare, una ventina in tutto, l’esame di fine anno avrà due prove in più, per dimostrare la conoscenza della lingua e della cultura italiana. La circolare – come  evidenzia OrizzonteScuola.it – non è vera naturalmente, si tratta di una simulazione, inserita nel percorso didattico che le insegnanti della scuola hanno scelto per accompagnare gli alunni dalla Giornata della Memoria alla Giornata dei Giusti del 6 marzo. Solo i ragazzi stranieri sono stati avvisati e preparati per tempo alla messa in scena, e hanno collaborato alla simulazione. Per gli altri, alla lettura della circolare, si è scatenato un coro di proteste: in una classe i compagni hanno impedito ai loro amici di uscire dall’aula, in altre hanno voluto accompagnarli nell’aula della “segregazione”. Altri hanno chiamato la preside, a casa ammalata, per protestare. Altri ...

Read More »