giovedì , 23 febbraio , 2017 10:29
Metastasio stagione 2016-2017
Home / .Controradio News

.Controradio News

PROFUGHI MORTI, POSSIBILI ANALOGIE CON ALTRO CASO

581446412_1280x940

Stazzema (LU) – Potrebbe esserci un legame tra la morte dei due giovani nigeriani, trovati privi di vita  nell’agriturismo Le Poiane di Retignano, nel comune di Stazzema (Lucca) e quella avvenuta domenica sera, in una struttura di accoglienza a Lucca, dove un altro nigeriano, 21 anni, e’ stato rinvenuto cadavere. Il possibile legame tra i decessi è emerso dopo che il medico legale Stefano Pierotti ha ieri effettuato l’autopsia sul 21enne trovato morto a Lucca e per cui in un primo momento si era parlato di infarto. L’arresto cardiaco potrebbe invece essere ricondotto alle stesse cause che hanno portato alla morte i suoi due connazionali ospitati a Stazzema, Maxwel Emiantor, 23 anni, e Olaide Adeniyi, 21 anni, per i quali è stato ipotizzato un avvelenamento, forse causato da erbe. Secondo le prime testimonianze raccolte presso l’agriturismo, sembrerebbe infatti che i due giovani avessero utilizzato delle erbe raccolte sul posto per preparare una zuppa, alimento tradizionale del loro paese di origine. Solo i risultati definitivi delle autopsie e degli esami tossicologici chiariranno le cause effettive, ma è possibile che tutti i giovani deceduti abbiano utilizzato delle erbe velenose simili a quelle commestibili usate in Nigeria. L’autopsia sui due giovani, che sembrava dovesse svolgersi ieri, è intanto slittata a venerdì. E solo dai risultati degli esami tre salme si potranno avere risposte certe sulle cause e su eventuali analogie.     

Read More »

LIVORNO: NEL 2017 ESTENSIONE REDDITO DI CITTADINANZA PER 500 PERSONE

LIVORNO

A Livorno “grazie al reddito di cittadinanza siamo riusciti a dare una speranza a 100 famiglie lo scorso anno”. Lo afferma il sindaco Filippo Nogarin (M5S), in un post sul suo profilo Facebook, in cui annuncia:”Nel 2017 estenderemo la misura a circa 500 persone”. “Ma se vogliamo davvero fare la differenza dobbiamo lavorare a un livello più alto: ci stanno provano i portavoce del Movimento 5 Stelle Toscana, che hanno depositato una proposta di legge su questo argomento – spiega il sindaco di Livorno – Da soli, però, non possono farcela. Per vincere le resistenze c’è bisogno dell’aiuto di tutti noi”. Per questo Nogarin invita a sottoscrivere su change.org la petizione per chiedere che il Consiglio regionale della Toscana discuta e approvi la proposta: “Solo così daremo una speranza a migliaia di famiglie toscane schiacciate dalla crisi”. A Livorno il reddito di cittadinanza è diventato realtà, anno anno fa. Il bando prevedeva l’accesso al contributo di 500 euro per una  lista dei 100 beneficiari. Le richieste sono state un migliaio. “Un progetto unico in Italia – spiegava l’assessora al Sociale Ina Dhimgjini – Stiamo lavorando per rendere la misura strutturale”. Sembra proprio che l’amministrazione comunale livornese con l’annuncio di Nogarin per il 2017, stia andando in questa direzione.  

Read More »

ROSSI: NON COSTRINGO NESSUNO MA DAL PD USCIRANNO IN TANTI

rossi

Scissione di Rossi: “Non metto il sale sulla coda, né perché mi seguano, né perché vadano via” ma poi aggiunge “ad uscire dal Pd saranno in tanti, vedrete”. Così il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi ha risposto, oggi a Firenze, parlando ai giornalisti che gli chiedevano se esponenti della sua giunta lo avrebbero seguito nella sua decisione di uscire dal Pd. “Sono tutti adulti e responsabili – ha aggiunto – decideranno liberamente secondo la considerazione che ognuno deve fare in modo individuale. Per il resto io sono a disposizione per continuare la legislatura”: questo, ha sottolineato, “se si può, e, io penso, si deve. Ho un impegno forte in questa regione, che continuo e al quale non ho sottratto nulla nemmeno in questi giorni concitati”. Poi oggi pomeriggio ai giornalisti:  ad uscire dal Pd “saranno tanti. Piano piano, vedrete. Intanto fateci respirare”. “Vediamo quello che accadrà – ha aggiunto – ho detto che mi sarei mosso insieme ad altri a costruire una nuova forza politica domenica, dopo la relazione introduttiva ed altri interventi che ho sentito. Perché ho capito che sotto quello stesso tetto le mie idee politiche non potevano trovare spazio. Non voglio litigare, sono una separazione serena, senza rancore”.  A chi gli ha fatto osservare che secondo alcuni, dal momento del suo annuncio di uscita dal partito le iscrizioni al Pd sono aumentate, Rossi ha spiegato di “apprezzare che ci siano più iscrizioni al Pd: noi costruiremo la nostra forza con quei milioni di cittadini, compagni, elettori della ...

Read More »

SAN CASCIANO ADOTTA SAN GINESIO: AIUTI PER RICOSTRUZIONE TERREMOTO

san ginesio marche terremoto

Prende il via un percorso amicizia speciale tra San Casciano e San Ginesio: la comunità sancascianese donerà 50mila euro per la costruzione di uno spazio polivalente. Sabato 11 marzo primo incontro tra le comunità. La comunità sancascianese adotta la città di San Ginesio nelle Marche, territorio duramente colpito dal terremoto. Cinquantamila euro è la somma che è stata raccolta dalla Festa del Volontariato sancascianese, al fianco di ChiantiBanca, grazie al sostegno di tutta la cittadinanza e la collaborazione di associazioni, privati e singoli cittadini.  La donazione è finalizzata a sostenere la realizzazione di un progetto concreto di ricostruzione che è stato già individuato e si propone di realizzare uno spazio motorio polivalente, una tensostruttura attrezzata e riscaldata dove le scuole, le società sportive e le associazioni locali potranno ritrovare una loro agorà. La struttura sarà collocata nei pressi del plesso scolastico dell’Istituto Comprensivo di San Ginesio. E’ previsto per sabato 11 marzo il primo incontro che si terrà nel comune maceratese. Saranno il sindaco di San Casciano Massimiliano Pescini e i rappresentanti della Festa del Volontariato sancascianese, il presidente Francesco Guarducci e il vicepresidente Bruno Raho, a recarsi a San Ginesio per conoscere gli amministratori locali, il sindaco Mario Scagnetti e l’assessore allo Sport Simone Tardella, effettuare sopralluoghi e verificare in modo diretto la complessità del dramma che stanno vivendo le famiglie del centro Italia. Il territorio di San Ginesio, dove risiedono 3700 abitanti circa, appartiene all’area del primo cratere ed è paese dichiarato zona rossa dopo le scosse del ...

Read More »

MONTESPERTOPOLI: PRESCRITTI TUTTI GLI IMPUTATI

montespertoli

Montespertoli, l’inchiesta per presunti reati urbanistici si conclude con una raffica di prescrizioni e due assoluzioni. Coinvolta anche l’ex-sindaco Antonella Chiavacci. A Montespertoli si è verificata un inchiesta sull’urbanistica negli anni 2007-2009 conclusasi oggi, nella quale erano imputati Antonella Chiavacci (l’ex sindaco, del Pd) e l’architetto Marco Calonaci allora responsabile dell’assetto del territorio. Ne dà notizia La Repubblica. Oltre a loro un dipendente comunale del settore dei lavori pubblici, geometri, professionisti e imprenditori tra cui due membri della famiglia Coli, la stessa finita sotto inchiesta a Prato per la questione del caporalato nel Chianti. Le accuse erano abuso d’ufficio, falso, corruzione e concussione, contestate a vario titolo ai 14 imputati da parte dei pm Leopoldo de Gregorio e Giuseppina Mione. Dalle indagini risulterebbe che il Comune di Montespertoli avesse rilasciato un certo numero di sanatorie e permessi a costruire illegittimi, in particolare riguardo al riutilizzo di edifici agricoli a scopo abitativo o alberghiero.  In cambio, l’architetto Marco Calonaci, accusato fra l’altro di aver falsificato alcune tavole del piano regolatore, avrebbe ottenuto incarichi professionali tramite prestanome, un appartamento a prezzi di favore e in alcuni casi anche promesse di compensi in denaro. A seguito delle indagini, nel 2009 sono stati sequestrati 42 cantieri. All’ex sindaco Chiavacci, accusata di abuso di ufficio, si contestava in particolare di non aver controllato l’operato dell’architetto Calonaci – per il quale l’accusa aveva chiesto 4 anni e 6 mesi di reclusione – consentendogli di emettere decine e decine di atti di concessione edilizia illegittimi. Il collegio presieduto dal giudice Marco Bouchard ...

Read More »

PARRINI (PD): NON FAREMO CADERE GIUNTA ROSSI

Parrini su Rossi

In un’intervista all’Huffington Post, il segretari regionale dei Democratici dice: “siamo un partito serio che ha il culto della responsabilità e della serietà” Da una parte la condanna istituzionale ‘nettissima’, dall’altra il senso di responsabilità verso le istituzione. Nel mezzo il programma che va rispettato e portato a termine, inceneritore, aeroporto e tav comprese. Per il segretario del PD Toscano, Dario Parrini “la scelta di Enrico Rossi di abbandonare il Pd è un fatto estremamente grave” però  in Toscana la giunta non cade.  “Per senso di responsabilità”, dice Parrini, “rispetteremo del mandato che ci hanno dato gli elettori nel 2015”. “Siamo un partito serio che ha il culto della responsabilità e della serietà istituzionale e siamo stati destinatari di un largo consenso con Rossi candidato nel 2015 alle regionali: il Pd ha ottenuto il miglior risultato tra tutte le regioni. Quel consenso è arrivato sulla base di un programma e, finché l’attuazione del programma non è a rischio, la stabilità istituzionale della Toscana non è in bilico” assicura Parrini nell’intervista. “Noi seguiamo due regole: non scarichiamo mai le tensioni di partito sulle istituzioni e allo stesso tempo non permetteremo che le istituzioni vengano usate per finalità extraistituzionali. Quindi Rossi sarà controllato, vigilato in maniera pressante nell’interesse non del Pd ma della nostra regione” chiosa poi il segretario. Parrini assicura che il Pd non risentirà dell’abbandono di Rossi ” non ci sono comunicazioni ufficiali di abbandono, al momento che direi nessuno tra i consiglieri regionali della Toscana sta seguendo Rossi fuori ...

Read More »

CIRCOLARE DEL CHIANTI: NUOVE CORSE PER COLLEGARE TERRITORIO

chianti

Nasce la Circolare del Chianti: iniziativa di rilievo sociale e turistico per i comuni del Chianti che per la prima volta, in via sperimentale, si dotano di una rete di collegamenti interni attraverso il potenziamento del servizio di trasporto pubblico locale. Impruneta, San Casciano, Greve ma anche Tavarnelle e Barberino, potranno essere facilmente raggiungibili grazie all’attivazione di nove corse che consentono di collegare fra loro i territori del Chianti. “Grazie alla soluzione per un servizio Tpl da fornire agli studenti di Impruneta – commenta il sindaco Massimiliano Pescini, consigliere delegato alla Mobilità Città Metropolitana – siamo riusciti ad ottenere un servizio che collega i cittadini e i visitatori del Chianti in modo sperimentale con una serie di linee che da Greve raggiungono San Casciano e si inseriscono in un sistema di corse sulla Cassia verso gli altri luoghi del Chianti. In questo modo per la prima volta il Chianti ha collegamenti interni, da valutare e sperimentare, in funzione dei servizi e del turismo”. Le corse sono attive tutti i giorni escluso il sabato dalle ore 8.20 alle ore 15.30 ogni mezz’ora circa ad eccezione della pausa pranzo. La prima è alle ore 8.20 e percorre il tragitto Impruneta, Strada Greve, la seconda alle ore 8.45 Greve, Ferrone, Falciani, San Casciano, la terza alle ore 9.30 San Casciano, Falciani, Ferrone, Greve, segue la corsa delle ore 10 Greve, Ferrone, Falciani, San Casciano. Alle ore 10.30 il tragitto interno attraversa San Casciano, Falciani, Ferrone e Greve. L’ultima della mattinata è prevista alle ...

Read More »

BARBERINO, ARRESTO SPACCIO, LETTERA SCUSE OSPITI CENTRO

lettera

Dopo l’arresto per spaccio di uno degli ospiti del centro di accoglienza di Montecarelli, i compagni hanno scritto una lettera ai carabinieri scusandosi per il comportamento del ragazzo. Un ragazzo 30enne di origine nigeriana viene arrestato per spaccio, e nei giorni successivi gli altri ospiti del centro di accoglienza dove vive inviano una lettera ai carabinieri per chiedere scusa e per condannare il suo comportamento. È successo a Montecarelli, una frazione isolata di Barberino del Mugello (Firenze). Dopo che il 30enne è stato fermato dai carabinieri con alcune dosi di marijuana, gli altri ospiti, una decina di persone di varia nazionalità, hanno inviato una lettera ai militari della stazione di Barberino, per scusarsi con tutti. “Un bel gesto – affermano i carabinieri – che sicuramente non passerà inosservato nella comunità locale”. Intanto il 30enne, che dopo l’arresto è stato sottoposto alla misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, è stato escluso dal programma di accoglienza e allontanato dal centro su disposizione della prefettura di Firenze.  

Read More »

A BEBE VIO IL PEGASO SPECIALE DELLA TOSCANA

Bebe_Vio_2014_IWAS_European_Championships_FFS-IN_t173213

“Ci uniamo alla solidarietà e all’abbraccio a Bebe Vio espressi dai consiglieri regionali Monia Monni e Francesco Gazzetti per le inammissibili minacce rivolte alla campionessa paralimpica di scherma”. Così l’assessora regionale al sociale, allo sport e al diritto alla salute della Toscana, Stefania Saccardi, che ha sottolineato come Bebe Vio non sia solo un esempio brillante per la sua carriera sportiva e gli splendidi risultati raggiunti. “Carissima Bebe vorremmo che tu sentissi la nostra vicinanza e solidarietà, anche la Toscana è con te”. Lo affermano i due consiglieri regionali Pd, commentando la vicenda della pagina Facebook, già rimossa, nella quale si invitava a usare violenza alla campionessa paralimpica Bebe Vio. “Impossibile non provare un profondissimo sdegno e disgusto – sottolineano in una nota – per quello che è accaduto e plaudiamo alle varie iniziative che hanno permesso di rimuovere una pagina indecente e rivoltante, auspicando inoltre che le autorità competenti ne individuino e perseguano gli autori”. “Per esprimerti anche fisicamente questa vicinanza – annunciano – abbiamo deciso di avanzare una proposta all”assessore allo sport Stefania Saccardi, lo faremo presentando una mozione in Consiglio nella quale chiederemo che ti venga assegnato un riconoscimento speciale della Regione, magari già in occasione della cerimonia di Premiazione del Pegaso per lo sport 2017. Sarà il nostro modo per dimostrarti che la Toscana è davvero con te”. “Le siamo grati – ha detto Saccardi – anche per quanto ha fatto per testimoniare con tutta la sua famiglia l’importanza del vaccinarsi, contribuendo a diffondere il messaggio ...

Read More »