venerdì , 24 marzo , 2017 5:05
Mondo Rose
Home / .Controradio News

.Controradio News

FIORENTINA: SOUSA VERSO L’ADDIO, DORTMUND SEMPRE PIU’ VICINO

Paulo Sousa

A tenere banco le voci di mercato che riguardano fra gli altri pure l’allenatore Paulo Sousa la cui esperienza a Firenze è ormai destinata a concludersi a fine stagione. Dopo quattro giorni di riposo la Fiorentina tornerà ad allenarsi domani pur a ranghi ridotti per l’assenza di molti nazionali. Certa invece la presenza di Bernardeschi che da giorni sta curando il problema alla caviglia sinistra che gli ha fatto saltare la Nazionale. La giornata sarà contrassegnata poi dall’assemblea dei soci del club: all’ordine del giorno le nomine del Cda in scadenza e quelle interne. A tenere banco però ci sono anche le voci di mercato che riguardano fra gli altri pure l’allenatore Paulo Sousa la cui esperienza a Firenze è ormai destinata a concludersi a fine stagione. Il nome del tecnico lusitano viene sempre più accostato al Borussia Dortmund e secondo quanto riportato dal sito FirenzePost sarebbe in programma una cena in un noto hotel di Firenze proprio tra lo stesso Sousa e la dirigenza del club tedesco.

Read More »

FIRENZE: FUGA DI GAS IN VIA SESTESE, MODIFICHE ALLA VIABILITA’

vigili

Chiuso l’accesso da viale XI Agosto e via Reginaldo Giuliani. Questo pomeriggio per un intervento urgente a seguito di una fuga di gas è stata chiusa via Sestese all’altezza di via del Sodo. Fuga di gas alla periferia nord di Firenze: i vigili del fuoco stanno intervenendo nella zona di via Sestese, all’altezza di via del Sodo, per arginare una fuoriuscita avvenuta durante i lavori di un cantiere per la posa della fibra ottica. A scopo precauzionale la zona è stata interdetta al traffico. Su twitter, l’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti ha spiegato che “è stato chiuso l’ accesso da viale XI Agosto e via R.Giuliani” La Polizia Municipale ha chiuso l’accesso a via Sestese per chi arriva da viale XI Agosto. Divieto di svolta anche per i veicoli in arrivo da via Reginaldo Giuliani lato piazza Dalmazia: questi mezzi devono proseguire a diritto sulla vecchia via Reginaldo Giuliani per poi rientrare in via Sestese dopo via del Sodo. Le linee Ataf e quelle del trasporto pubblico extraurbane sono state fermate fino al termine della verifica di sicurezza, ancora in corso, da parte dei Vigili del Fuoco.

Read More »

UBRIACO ALLA GUIDA DI TIR SU A1 NEL FIORENTINO

a1

La polizia stradale ha fermato questo pomeriggio l’autista di un tir che sbandava visibilmente sull’ A1, andando a zig zag tra una corsia e l’altra. All’uomo, ubriaco, è stata ritirata la patente e il Tir è stato sequestrato. Paura sull’autostrada A1, in provincia di Firenze, per un tir che procedeva a zig zag in direzione Sud, passando continuamente da una corsia di marcia all’altra. La polizia stradale, avvisata da alcuni automobilisti impauriti, ha intercettato il mezzo e lo ha bloccato all’altezza dello svincolo di Valdarno, dopo un inseguimento di circa 20 chilometri. L’autista, un uomo originario dell’Ucraina, ubriaco, è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza e per lui è scattato il ritiro della patente. Sequestrato il tir. Il mezzo pesante è stato avvistato dalla stradale poco prima del casello di Incisa. Secondo quanto spiegato in un comunicato, poiché la coda del mezzo dondolava da una corsia all’altra, la pattuglia della stradale “ha attivato la procedura della safety car”. La vettura della polizia si è posizionata al centro della carreggiata, dietro al tir, in modo da impedire agli altri veicoli di sorpassare. Nonostante le segnalazioni degli agenti, l’autista del tir ha proseguito la sua corsa proseguendo per circa 20 chilometri, fino a che la stradale non è riuscita ad affiancarlo e a costringerlo ad accostare, all’altezza dello svincolo di Valdarno. L’uomo, partito dalla Francia e diretto a Roma, così ubriaco da non riuscire a soffiare nel palloncino dell’alcol test, ha avuto difficoltà anche a scendere dal mezzo. Nell’abitacolo, numerose ...

Read More »

NO AL RISOTTO AI PORRI A SCUOLA: FI RACCOGLIE FIRME CON GENITORI

risotto-porri-fagioli-728x344

Firenze – Prosegue la raccolta di firme di Forza Italia  per ripristinare il menu tradizionale nelle mense scolastiche. La questione è stata sollevata da un gruppo che conta qualche centinaio di mamme, che sarebbero ‘angosciate’ per la reazione negativa dei loro figli al nuovo menu introdotto da Palazzo Vecchio, che vede la presenza di cibi ‘non graditi’ dagli alunni, i quali spesso salterebbero il pranzo. Invece che assecondare con favore la sperimentazione introdotta dall’amministrazione comunale, volta a fare conoscere nuovi gusti agli alunni (sempre nel rispetto di una dieta corretta e bilanciata), alcuni genitori sarebbero preoccupati da questa ‘inappetenza’ dei propri figli che rifiuterebbero anche solo di provare ad assaggiare le pietanze introdotte, peraltro cibi della tradizione toscana come il risotto ai porri o la zuppa di cipolle (antica ricetta regionale del ‘500). Tanto che stamattina il coordinatore cittadino di Forza Italia, Marco Stella, insieme ad alcuni militanti ha raccolto 118 firme, che sommate alle 270 raccolte nei giorni scorsi, vede già quasi 400 firme apposte in calce alla petizione per il ripristino di pietanze ‘vecchia maniera’. “Sfidiamo l’assessore alla Pubblica Istruzione, Cristina Giachi ad andare tutti assieme a mensa e assaggiare i piatti con i bambini – dichiara Stella – Lì si renderà conto che ci sono sprechi di cibo e che i ragazzi rimandano indietro le pietanze con percentuali che vanno dal 70 all’80 per cento. Questa non è una battaglia politica, ma culturale”. “Si possono educare i bambini a mangiare sano senza imporre piatti che non incontrano ...

Read More »

AEROPORTO, SINDACI, AUDIZIONE COMITATI DOPO 27 MARZO

aeroporto

Fissata al 27 marzo la riunione del Tavolo Tecnico per l’aeroporto di Peretola. I sindaci della Piana comunicano che solo dopo il meeting del 27 verrà concordato un incontro coi rappresentanti del Coordinamento Comitati. L’audizione dei rappresentanti del Coordinamento dei Comitati per la salute della Piana di Prato e Pistoia, contrari all’ipotesi di allungamento della pista dell’aeroporto di Peretola, si farà dopo la riunione del Tavolo Tecnico fissata per lunedì 27 marzo. La data dell’audizione sarà concordata con lo stesso Coordinamento dei Comitati. E’ quanto hanno scritto i sindaci di Prato, Firenze, Sesto Fiorentino, Poggio a Caiano, Calenzano, Carmignano, Campi Bisenzio, Signa e Lastra a Signa in risposta alla richiesta avanzata dal Coordinamento dei Comitati di essere auditi prima del 27 marzo. I sindaci, si legge nel testo della comunicazione, “hanno giudicato necessario svolgere prima il Tavolo di Coordinamento Politico, al fine di approfondire le questione emerse dal punto di vista istituzionale”. E aggiungono: “Prendiamo comunque atto della richiesta e, in seguito alla riunione del Tavolo tecnico, concorderemo con voi una data in cui tenere l’audizione”.

Read More »

PIOMBINO, SCIOPERO METALMECCANICI, ANCHE M5S CONTRO STALLO

piombino

Sciopero domani dei metalmeccanici della provincia di Livorno con manifestazione a Piombino dove è annunciata la presenza dei segretari generali di Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm Uil Marco Bentivogli, Maurizio Landini e Rocco Palombella. Anche il M5S annuncia la partecipazione. La protesta, spiegano i sindacati, è stata indetta “in difesa del progetto Piombino che va salvaguardato”. “Ci attendiamo risposte dal governo – proseguono i sindacati in una nota – sul progetto Cevital, sugli ammortizzatori sociali, sulla proroga della legge Marzano, sul finanziamento del Piano industriale. La politica ha il dovere di governare, basta con le inadempienze dell’imprenditore e col tergiversare, qui è a rischio il polo siderurgico piombinese. Sta al Governo decidere se si deve staccare la spina al progetto Cevital o continuare a crederci. Piombino torni a colare acciaio”. Il corteo partirà alle 9,30 dal cavalcavia dello stabilimento ex Lucchini in largo Caduti sul lavoro per poi sfilare tra le vide della città. La manifestazione si concluderà in piazza Verdi con il comizio delle segreterie nazionali. Tra gli altri saranno presenti i segretari generali regionali di categoria Alessandro Beccastrini (Fim Cisl Toscana), Massimo Braccini (Fiom Cgil Toscana), Vincenzo Renda (Uilm Uil Toscana) e Dalida Angelini, segretaria generale di Cgil Toscana. “Domani saremo alla manifestazione di Piombino per esprimere la massima solidarietà ai cittadini e lavoratori sottoposti ad una situazione di stallo e incertezza inaccettabile. Stiamo continuando a lavorare al piano B, a tutti i livelli istituzionali e sappiamo che il 27 marzo o Rebrab tira fuori dal cilindro ...

Read More »

PORTO LIVORNO, CINESI INTERESSATI A PIATTAFORMA EUROPA

porto livorno

China Railway International, uno dei 500 gruppi economici più importanti al mondo, è “fortemente interessato alla Piattaforma Europa”, il progetto di espansione del porto di Livorno. Lo rivela l’Autorità di Sistema dell’Alto Tirreno, riferendo di una visita tra i manager del gruppo e il presidente dell’authority livornese, Stefano Corsini. “Non è stata una semplice visita di cortesia – è spiegato in una nota – perché l’incontro era stato organizzato da tempo dalla Compagnia Portuale e dal suo presidente, Enzo Raugei, con il quale il gruppo cinese aveva avuto a dicembre un primo contatto, ed è stato promosso e coordinato da ben tre importanti realtà: la LM Consult, società di mediazione e consulenza creditizia, con sede a Livorno, ma operativa a livello nazionale, la Willis Tower Watson, un broker assicurativo internazionale leader nel brokeraggio e nel risk management a livello mondiale, e la Touchstone Capital Partners, società internazionale specializzata nell’international investmnent banking con contatti strategici in Cina”. Obiettivo della riunione quello di far conoscere meglio ai potenziali investitori cinesi la Piattaforma Europa, ovvero il progetto di espansione del porto di Livorno, che ha come primo punto la costruzione di un terminal contenitori in grado di accogliere le navi di ultima generazione. “Ringrazio la Port Authority per il supporto che ci ha dato – ha detto Chen Shiping, numero uno della China Railway International – riteniamo che l’opera infrastrutturale che oggi ci avete presentato sia estremamente interessante: crediamo che Livorno possa fare la parte del leone nel Mediterraneo e acquisire in futuro ...

Read More »

EDILIZIA SCOLASTICA, LORENZETTI: DOVREI CHIUDERE TUTTE LE SCUOLE

classe scuola lorenzetti edilizia scolastica

Massa Carrara, il presidente della Provincia, Gianni Lorenzetti, a margine dell’incontro sull’edilizia scolastica annuncia “Dovrei chiudere tutte le scuole superiori della Provincia con un decreto e non facendolo mi assumo serie responsabilità”. Lo ha detto il presidente della Provincia di Massa Carrara Gianni Lorenzetti, davanti a dirigenti scolastici, rappresentanti dei consigli di istituto, alunni, sindaci e sindacati convocati per la giornata di mobilitazione sull’edilizia scolastica, promossa dalle 76 province delle regioni a statuto ordinario. “Nei nostri 26 istituti scolastici superiori entrano ogni giorno 9 mila studenti- spiega il presidente- e in tutto sarebbero necessari 7 milioni 397 mila euro per la sicurezza, la manutenzione e i nuovi investimenti. Soldi che ad oggi non abbiamo e che non potrò spendere, mettendo a rischio quegli edifici e quegli alunni”. Il presidente ha depositato nei giorni scorsi un esposto alla Procura per denunciare  uno sbilancio di oltre 11 milioni di euro nelle casse della Provincia apuana. Secondo i conti di Palazzo Ducale, infatti, nel 2017  tra imposta Rc auto, IPT (imposta trascrizione) e addizionali, sono previste entrate per 15 milioni e 700 mila euro, di cui 12 milioni e 649 mila euro dovranno essere versati allo Stato per il prelievo forzoso sulle casse dovuto in larga parte alla legge finanziaria del 2014. “Ci restano quindi 3 milioni e 100 mila euro – prosegue il presidente Lorenzetti – ma il nostro fabbisogno per le funzioni fondamentali è pari a 13 milioni e 800 mila euro: quindi i soldi che lo Stato ci sottrae generano ...

Read More »

FURBETTI DELLO SCONTRINO: LUCCA SECONDA IN TOSCANA

Unknown

 Furbetti dello scontrino: la provincia du Lucca è seconda in Toscana per numero di irregolarità accertate. A precedere Lucca solo la provincia di Livorno, mentre il terzo posto della classifica va alla provincia di Massa Carrara. I controlli attivati dalla finanza nel 2016, sono stati fatti quasi totalmente a campione, ed hanno interessato varie attività commerciali, compresi negozi, ristoranti e alberghi. Verifiche anche nelle associazioni sportive dilettantistiche e nelle onlus. Tra i lavoratori autonomi, sono finiti sotto la lente d’ingrandimento in particolare quelli dei settori economico – giuridico e sanitario. Sui 4.121 controlli effettuati nella provincia di Lucca sono emerse 1.120 irregolarità. Questa cifra, che corrisponde al 29% del totale assegna a Lucca un poco lusinghiero secondo posto, preceduto solo dalla provincia di Livorno, che con il 52% di casi irregolari sul totale dei controlli vince di gran lunga il titolo di capitale dei furbetti dello scontrino. Al terzo posto si piazza la provincia di Massa Carrara col 26% di irregolarità accertate. Mentre Firenze e Pisa se la cavano col 23% di verifiche risultate irregolari. Tra le più virtuose è la provincia di Grosseto, dove i furbetti rilevati sono stati il 15%, a seguire Siena, col 14% di irregolarità e Arezzo col 13% . Vince il titolo di città virtuosa invece Pistoia, dove i furbetti dello scontrino sono solo il 7% del totale. Ma torniamo in provincia di Lucca, il report delle attività delle Fiamme Gialle riporta anche che corso del 2016 sono state 287 le indagini concluse dalla polizia ...

Read More »