mercoledì , 25 gennaio , 2017 2:21
Glue
Home / Musica

Musica

DISCO DELLA SETTIMANA: BRUNORI SAS

brunori

A 3 anni di distanza da “Vol.3 – Il cammino di Santiago in taxi”, che lo ha fatto notare come uno dei migliori narratori della sua generazione, Brunori Sas torna con il quarto album di inediti dal titolo: “A casa tutto bene”. Alle 12:00 di lunedì 23 Dario Brunori sarà negli studi di Controradio, anche in diretta Facebook, con Giustina Terenzi e Mario Bufano.

Read More »

BRILLIANT CORNERS: ROUND MIDNIGHT’s BEST JAZZ 2106

ROUND MIDNIGHT

  INTERNATIONAL NELS CLINE : Lovers (Blue Note) ANDREW CYRILLE: The Declaration of Musical Independence (ECM) MICHAEL FORMANEK ENSEMBLE KOLOSSUS: The Distance (ECM) MARY HALVORSON OCTET: Away with you (Firehouse 12) STEVE LEHMAN: Sèlèbèyone (Pi-Recordings) MARC RIBOT YOUNG PHILADELPHIANS: Live in Tokio (Yellow Bird) ROSWELL RUDD/ JAMIE SAFT/ TREY DUNN/ BALAZS PANDI: Strength & Power (RareNoise) WADADA LEO SMITH: America’s National Parks (Cuneiform) GREG WARD & 10 TONGUES: Touch my Beloved’s Touch (Green Leaf) JOHN ZORN-FLAGA (C.Taborn/C.McBride/T.Sorey): Book of Angels Vol.27 (Tzadik) MADE IN ITALY PIERO BITTOLO BON BREAD AND FOX: Big Hell on Air (Auand) CRISTIANO CALCAGNILE: MULTIKULTI Cherry On (Caligola) TONY CATTANO: Naca (AUT) ACHREF CHARGUI TRIO: Tajaliyat (AfoforoMusicClub) FRANCO D’ANDREA : Trio Music Vol.1 (Parco della Musica) DANILO GALLO DARK DRY TEARS: Thinking Beats Where Mind Dies (Parco della Musica) GIOVANNI GUIDI- GIANLUCA PETRELLA: Ida Lupino (ECM) GROOVE AND MOVE (P.Mirra/G:Mitelli):Water Stress (Caligola) GIORGIO PACORIG / ZENO DE ROSSI: Sleep Talking (ArteSuono) EMANUELE PARRINI: The Blessed Prince (LongSong) From the Past – LIVE – RISTAMPE- INEDITI BILL EVANS: Some Other Time (Resonance) ALBERT AYLER: EUROPEAN RADIO STUDIO RECORDINGS 1964 (Hat Hut) DON CHERRY/ John TCHICAI: Musical Monsters (Intakt) BETTY DAVIS: The Columbia Years 1968/69 (Light in the Attic) JOAO GILBERTO/ STAN GETZ: Getz/Gilberto 76 (Resonance) HERBIE MANN: Live at the Whisky 1969-The Unreleased Masters (Real Gone Music) MARK MURPHY : Live in Italy 2001 (Splas(H) CHARLIE PARKER: Unheard Bird- The Unissued Takes (Verve) SUN RA : Singles – the Definitive 45’s Collection (Strut) LARRY YOUNG : In ...

Read More »

CAPODANNO: NADA E MOTTA E GLI A TOYS ORCHESTRA A SCANDICCI

capodanno

Nada e Motta saranno i protagonisti della notte del Capodanno 2017 a Scandicci (Fi); l’inizio dei concerti il 31 dicembre 2016 alle 22 in piazza Resistenza a Scandicci (fermata Resistenza della tramvia, attiva tutta la notte) con ingresso libero. Condurranno Giustina Terenzi e Gimmy Tranquillo e in diretta su Controradio. La cantante, al centro della musica leggera italiana degli ultimi decenni con successi che fanno parte del patrimonio pop del nostro Paese, sarà accompagnata dal gruppo A Toys Orchestra. Ad anticiparla Motta, cantante, polistrumentista e autore di testi che sta riscuotendo un successo di pubblico sempre crescente, vincitore della targa Tenco per la miglior Opera Prima, e in passato a fianco di Nada in numerosi concerti. A chiudere la serata saranno le sonorità swing di Moresco Dj. Il Capodanno in piazza Resistenza è organizzato dal Comune di Scandicci in collaborazione con La Scena Muta. Canzoni d’autore, rock e swing. Sono questi i principali ingredienti del Capodanno in Piazza della Resistenza a Scandicci (ingresso libero, inizio concerti ore 22, fermata tramvia Resistenza attiva tutta la notte). A scaldare il pubblico, a partire dalle 22 di sabato 31 dicembre, sarà il songwriter Motta, che nel 2016 con il suo esordio discografico solista “La fine dei vent’anni” (Sugar) ha messo d’accordo la critica, che gli ha riservato recensioni entusiaste, ed il pubblico, che lo ha premiato con piene e calorose platee in oltre 60 location, tra club, teatri e festival. Un anno davvero importante per il cantautore toscano, che recentemente si è aggiudicato ...

Read More »

DISCO DELLA SETTIMANA: NEIL YOUNG “PEACE TRAIL”

Neil Young - Peace Trail

Un disco intimo e intenso, giocato su ballate dai toni blues o folk e acustici. Peace Trail è il 38° album di Neil Young. Peace Trail è il 38° album di Neil Young. Il disco è stato scritto subito dopo la pubblicazione di Earth e registrato durante il tour del 2015 assieme ai Promise of the Real negli Shangri La Studio di Rick Rubin assieme ai session men Jim Keltner e Paul Bushnell ed è stato prodotto dallo stesso musicista assieme a John Hanlon. Pubblicato dalla Reprise Records, Peace Trail è un disco intimo e intenso, giocato su ballate dai toni blues o folk e acustici. Così ne parla Carlo Sibilla su Rockol: Un disco quasi normale di Neil Young? Quasi. La normalità non è una delle regole, del rock, anzi. La musica dovrebbe uscire dall’ordinario e dalle regole, essere eccezionale. Neil Young ha fatto dell’eccezionalità non solo una ragione di vita, ma ha spesso esagerato. Dopo “Psychedelic pill” (il suo ultimo – letteralmente – album con i Crazy Horse del 2012) ha inciso un disco di cover dentro una cabina del telefono, un disco orchestrale, un disco di protesta contro le multinazionali, un disco dal vivo con sovraincise voci di animali. Non ci si annoia mai, con lui. Ma spesso i risultati non sono all’altezza della sua fama – come peraltro è capitato spesso in molte fasi della sua carriera, con album come “Trans” o “Everybody’s rockin”. “Peace trail” arriva a pochi mesi da “Earth”. In studio con lui non ...

Read More »

HANDLOGIC VINCONO IL ROCK CONTEST DI CONTRORADIO

handlogic

Firenze, va agli Handlogic il titolo di vincitori del Rock Contest 2016, seguiti da Manitoba e Handshake. Agli Handlogic va quindi un buono di 3.000 € per la realizzazione di un progetto musicale, ai Manitoba 5 giorni di sala d’incisione presso il Sam Recording Studio, ai terzi clessificati, gli Handshake, un buono di 1.000 € per Brahms Strumenti Musicali. Incredibile serata sold-out coronata dal live di Francesco Motta, tra i giurati Alberto Ferrari (Verdena), Iosonouncane, Colapesce, Giulio Favero de Il Teatro degli Orrori, Max Collini e tantissimi altri. A Giorgio Mannucci il Premio Ernesto de Pascale. I giovanissimi Handlogic hanno convinto pubblico e critica per la maturità compositiva, l’accuratezza degli arrangiamenti e dell’esecuzione, per la particolarità delle atmosfere proposte. A Giorgio Mannucci (già Mandrake e Sinfonico Honolulu) con “Clinomania” il premio Ernesto de Pascale (in collaborazione con Il Popolo del Blues) per la miglior canzone con testo in italiano. Ottimi apprezzamenti anche per Ros, Plateaux e Light Whales che fra 700 iscriitti e 30 selezionati sono meritatamente giunti in finale. Il Rock Contest, concorso nazionale di musica per artisti e gruppi emergenti è organizzato dall’emittente radiofonica Controradio in collaborazione con Comune di Firenze, Regione Toscana, e con il sostegno di SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, con la preziosa collaborazione di Audioglobe.   Il nostro ringraziamento va a tutti i 700 gruppi iscritti all’edizione, ad Alberto Ferrari e tutti i giurati, a Francesco Motta, al numerosissimo pubblico ed a tutti gli amici che con al loro collaborazione ed entusiasmo hanno ...

Read More »