lunedì , 1 maggio , 2017 8:04
CGIL FISAC
Home / Musica

Musica

La musica emergente toscana protagonista al Concerto del Primo Maggio

Tra i big, Geometra Mangoni e Francesco Motta; tra le nuove proposte Amarcord e Incomprensibile Fc, tutti selezionati da Rock Contest e Toscana 100 band.   Il Geometra Mangoni, Dario Brunori, Francesco Motta, gli Amarcord: la Toscana che suona sarà protagonista il prossimo lunedì al Concerto del Primo Maggio, l’evento tradizionale dedicato ai protagonisti della scena musicale italiana, che ogni anno si tiene in Piazza San Giovanni a Roma, davanti a centinaia di migliaia di spettatori, organizzato da CGIL CISL e UIL.    La Toscana, grazie ad iniziative quali “Toscana 100 band” (il bando per giovani musicisti promosso dalla Regione nell’ambito del progetto Giovanisì), e il “Rock Contest” di Controradio (la rassegna delle band emergenti organizzata in collaborazione con Regione Toscana, Comune di Firenze, Audioglobe e SIAE), si dimostra un luogo che sa selezionare e far crescere i propri artisti fino a farli calcare i palchi più importanti d’Italia.  Sul palco, infatti, si esibiranno gli Amarcord, gruppo fiorentino finalista dell’edizione 2014 del Rock Contest e vincitore del Premio Ernesto De Pascale per il miglior brano in italiano con “Psicosi”, che li ha portati a registrare in studio da Luciano Ligabue lo scorso anno, e gli Incomprensibile FC, combo torinese dedito alla contaminazione tra rock e dubstep, che ha avuto ampia visibilità grazie al Rock Contest 2012. Gli artisti sono stati selezionati tra tanti al “1M Next” dalla giuria composta da Massimo Bonelli, Silvia Boschero, Massimo Cotto, Lele Marchitelli e Davide Poliani.    Ma anche i big sono della grande famiglia del Rock Contest: Il Geometra Mangoni, progetto del pratese Maurizio Mangoni, con ...

Read More »

DISCO DELLA SETTIMANA: GOLDFRAPP

goldfrapp silver eye

Silver Eye è l’album dei Goldfrapp (Alison Goldfrapp e Will Gregory) che segue a quattro anni di distanza il precedente Tales of Us. Il disco è stato registrato tra Dallas e Londra e mixato da David Wrench (The XX, Fka Twigs, Caribou), con la partecipazione del collaboratore di Brian Eno, Leo Abrahams, per le texture chitarristiche.

Read More »

ANFITEATRO CASCINE DEDICATO AD ERNESTO DE PASCALE

Anfiteatro

🔈Firenze, l’Anfiteatro delle Cascine, uno dei luoghi simbolo della musica dal vivo della città, è stato intitolato a Ernesto De Pascale, giornalista, conduttore di Controradio e critico musicale fiorentino scomparso nel 2011. Giovedì 13 aprile si è svolta la cerimonia di intitolazione dell’Anfiteatro delle Cascine, alla presenza tra gli altri della vicesindaca Cristina Giachi, della moglie Laura e della sorella Antonella. De Pascale è stato collaboratore di prestigiose testate musicali, produttore, leader di gruppi e solista, scopritore di talenti e mentore del Rock Contest, il concorso per band giovanili organizzato dal Comune con l’emittente Controradio. “E’ molto bello, oltre che doveroso – ha commentato la vicesindaca Giachi – che il Comune riconosca una figura centrale della scena musicale fiorentina dedicandogli l’anfiteatro, luogo di musica e giovani. In questo modo Firenze lo ringrazia per il suo lavoro e ne manterrà vivo il ricordo con questo nome sulla targa, in modo che la scomparsa prematura di Ernesto non sia l’ultima parola sulla sua storia di protagonista della scena culturale musicale internazionale”. Gimmy Tranquillo ha intervistato Cristina Giachi, la moglie di Ernesto Laura Mauric ed altri presenti alla cerimonia:

Read More »

VISARNO: ‘FIRENZE SUMMER FESTIVAL’, ‘FIRENZE ROCKS’ E ‘DECIBEL OPEN AIR’

Rocks

🔈Firenze, presentato in Palazzo Vecchio il calendario dei concerti di quest’estate, che si terranno all’Arena del Visarno, all’interno del Parco delle Cascine. I primi ad arrivare al Visarno saranno, 14 giugno, i Radiohead, mentre gli ultimi, il 18 luglio, saranno invece gli Arcade Fire, tra questi due concerti si alterneranno: Aerosmith, Placebo, Eddie Vedder, Cranberries, Glen Hansard, System Of A Down, Prophets Of Rage, Chemical Brothers, The XX, Jamiroquai e molti altri ospiti. Al Visarno Arena di Firenze, si svolgeranno infatti  tra giugno e luglio i festival Firenze Summer Festival e Firenze Rocks, la non-stop di elettronica Decibel Open Air 2017 e altri super eventi. “Firenze – ha detto il sindaco Dario Nardella – si propone come la capitale italiana del rock di quest’anno, con concerti di veri mostri sacri e un lavoro di squadra formidabile, in una location strepitosa come il parco delle Cascine. Siamo molto fiduciosi della buona riuscita di questo esperimento, abbiamo già avuto 180 mila prenotazioni, di cui 10 mila dall’estero”. Arriva anche a sorpresa da parte del Sindaco l’annuncio che per l’inizio dei concerti “Il parcheggio scambiatore di Villa Costanza sarà pronto, e la tramvia sarà così decisiva per arrivare alle Cascine sia dall’autostrada che dalla stazione ferroviaria”. L’estate al Visarno 2017 è organizzata da Fratini srl, Live Nation Italia, Indipendente, LNDF e Decibel Eventi, con il patrocinio del Comune di Firenze. Provvedimenti alla circolazione. In occasione del festival Firenze Rocks (23 giugno Aerosmith, Placebo, Deaf Havana – 24 giugno Eddie Vedder, The Cranberries, Glen Hansard – ...

Read More »

DISCO DELLA SETTIMANA: STONE FOUNDATION

street rituals

Quarto album per i britannicissimi Stone Foundation, “Street Rituals” è stato interamente prodotto da Paul Weller, presente in tutti i brani alla voce, al piano o alla chitarra. Della partita anche Bettye Lavette e William Bell. “Street Rituals” contiene 10 brani con un importante contributo da parte di Paul Weller, così come la collaborazione alla voce di William Bell e Bettye Lavette. Si tratta del quarto album in studio degli Stone Foundation ed è stato prodotto da Paul Weller, presente anche come musicista in tutti i brani collaborando al piano, alla chitarra e alla voce. Essendo rimasto molto impressionato dai lavori precedenti degli Stone Foundation, Paul Weller ha personalmente contattato la band per proporgli l’idea di lavorare insieme, inizialmente su un brano in particolare poi, trovando il processo creativo particolarmente interessante, ha esteso la sua collaborazione per tutte le dieci tracce del disco. Due canzoni del disco, ‘The Limit of a Man’ e ‘Colour Of’, sono state scritte dal triumvirato Jones/Sheasby/Weller. Nel resto del disco ci sono contributi mozzafiato delle leggende soul William Bell, voce in ‘Strange People’, e dell’inconfondibile Bettye Lavette, in ‘Season of Change’. La collaborazione con questi artisti di fama internazionale ha reso definitivamente la band come una delle più credibili in ambito soul moderno.   “Street Rituals”, dalla base di classico soul “bianco” della migliore tradizione, è il culmine di una carriera iniziata con il duro lavoro. La band ha sviluppato negli anni un personalissimo sound arricchito da fiati ed eleganti arrangiamenti. Fino al 2013 era ...

Read More »

DISCO DELLA SETTIMANA: THE JESUS AND MARY CHAIN

the jesus and mary chain

Scintillanti gioiellini pop in bilico tra melodia e rumore, è quello che aspettavamo ed è quello che è arrivato. I Jesus and Mary Chain sono tornati! The Jesus And Mary Chain pubblicano il loro nuovo e attesissimo album in studio dal titolo ‘Damage and Joy’ per ADA / Warner Music. L’album è il primo dopo ‘Munki’, pubblicato nell’estata del 1998. Capitanati dai fratelli Jim e William Reid, The Jesus And Mary Chain si sono rimessi insieme dopo tanti anni per esibirsi al festival di Coachella nel 2007. Nonostante i loro impegno live ci è voluto molto tempo prima che i due si mettessero d’accordo per ritornare in studio. “Abbiamo iniziato – ci credete? – ad ascoltarci un pochino di più”, spiega Jim. “Negli ultimi due anni abbiamo sepolto un po’ l’ascia di guerra. Molta gente che ci conosce potrebbe dire che non ci siamo addolciti molto. Penso però che andasse fatto, oserei dire che la saggezza arriva con l’età. Vivi e lascia vivere e prendi in considerazione le opinioni degli altri”. La lavorazione a ‘Damage and Joy’ (un riferimento alla traduzione inglese della parola schadenfreude) inizia nel settembre 2015 con il produttore Youth che ha contribuito anche al basso -e alla diplomazia- durante le sessioni a Londra, Dublino e Granada in Spagna. Alan McGee è stato il primo a confermare che un nuovo album dei JAMC stava per essere pubblicando dicendo alla CBC Music canadese “Hanno fatto un altro album! È una cosa pazzesca!”. L’album è stato anticipato dal singolo ...

Read More »