giovedì , 23 febbraio , 2017 10:30
Teatro Manzoni di Pistoia - Stagione 2016/17
Home / Cultura & Spettacolo

Cultura & Spettacolo

Cultura & Spettacolo

PRATO, CHIUSURA METJAZZ CON CAFISO E LA BANDA

cafiso metjazz

Sarà un progetto sinfonico del siciliano FRANCESCO CAFISO, coprodotto da MEJAZZ e CAMERATA STRUMENTALE CITTÀ DI PRATO, l’ultimo appuntamento della XXII edizione della rassegna jazz del Teatro Metastasio nonché il quinto concerto della stagione della Camerata, sul palco del Teatro Politeama Pratese, giovedì 23 febbraio alle ore 21. Forse il sassofonista italiano più noto negli USA, un musicista jazz che incarna il talento precoce (a 9 anni è già al fianco di Bob Mintzer e Gianni Basso e nel 2003 Wynton Marsalis lo invita a entrare nel suo entourage), Francesco Cafiso guida La Banda, un avvolgente progetto sinfonico che affianca il suo sestetto – gli straordinari musicisti Giovanni Amato (tromba e flicorno), Humberto Amésquita (trombone), Mauro Schiavone (piano), Pietro Ciancaglini (contrabbasso) e Silvio Morger (batteria) – con la Camerata Strumentale Città di Prato, sotto la direzione di Valter Sivilotti. La Banda guarda alle origini siciliane del sassofonista e si organizza in tre possibili forme (pubblicati in altrettanti cd): con il solo sestetto, con una banda o con un’orchestra sinfonica. METJAZZ presenta questa terza incarnazione, ribadendo la collaborazione tra Teatro Metastasio e Camerata Strumentale Città di Prato, già avviata due anni fa. Operazioni come questa sottolineano l’importanza della collaborazione fra le principali realtà culturali della città e ribadiscono il desiderio comune di aprirsi a pubblici sempre più eterogenei, nel nome della musica d’arte senza frontiere. “Prosegue con nostra grande soddisfazione la collaborazione tra Fondazione Teatro Metastasio e Camerata Strumentale Città di Prato – afferma il presidente del Metastasio Massimo Bressan -. Per il terzo ...

Read More »

SCANDICCI, AL TEATRO STUDIO ARRIVA “LOURDES” DI LUCA RICCI

lourdes teatro studio

Al Teatro Studio ‘Mila Pieralli’ di Scandicci venerdì 24 e sabato 25 febbraio, ore 21, arriva Lourdes di Luca Ricci con Andrea Cosentino, adattamento dell’omonimo romanzo di Rosa Matteucci. Le musiche originali sono eseguite dal vivo da Danila Massimi. Il monologo celebra un carnevale di personaggi, ciascuno con le proprie aspettative e speranze, tutti in viaggio verso Lourdes, in attesa di un miracolo. A guidarli e interpretarli è un attore solo in scena, Andrea Cosentino, che veste la divisa di Maria Angulema, colei che ha deciso di intraprendere quel lungo viaggio per chiedere alla Madonna spiegazioni sulla morte improvvisa del padre in un incidente stradale. “Il viaggio Maria Angulema parte sotto il segno della rabbia contro Dio – afferma Andrea Cosentino – si tratta della vecchia domanda: perché esiste il dolore al mondo? La particolarità di Lourdes è che il senso del sacro e la dissacrazione vanno di pari passo”. Mentre la dissacrazione più cinica si rovescia lentamente nel suo contrario, la dimensione comica e giocosa di Lourdes ha un contraltare nella musica dal vivo di Danila Massimi che riconduce al sacro e riporta l’attenzione all’aspetto più profondo del testo. La conclusione è beffarda: la derisione più spietata conduce infine a una totale fiducia e conversione. La fede non è dunque un baluardo di speranza da ricercare oltre se stessi, ma una riconquista, raggiunta attraverso il dolore.  “Il linguaggio è un misto di aulico e dialettale, i numerosi coprotagonisti o anche piccole apparizioni disegnano coralmente un’umanità così disperata – conclude Andrea ...

Read More »

CINEMA: DA OGGI LA V EDIZIONE DEL BALKAN FLORENCE EXPRESS

scena del film Death in Sarajevo

A Firenze torna il festival di cinema dai Balcani occidentali In programma, dal 23 al 26 febbraio al cinema La compagnia di Firenze 19 film, tra anteprime nazionali e toscane, la mostra fotografica Il paradosso balcanico. Balcani radici e (s)nodi di migrazioni e la presenza del regista premio Oscar Danis Tanovich (25/2), vincitore nel 2002 con No Man’s Land. Tra gli eventi clou, oltre alla proiezione, il 25 di Death In Sarajevo di Tanovich con la sua partecipazione, anche la visione il del film d’esordio alla regia della star serba Mirjana Karanovi (Orso d’oro 2006 con Il Segreto di Esma), che il 23 febbraio presenterà A Good Wife film già applaudito al Sundance Film Festival e vincitore del premio lungometraggi al Trieste Film Festival 2016. La rassegna, promossa da Oxfam, è L’iniziativa è realizzata in collaborazione con La Fondazione Sistema Toscana e Il Trieste Film Festival. “Da cinque anni Oxfam Italia con altri partner nazionali e internazionali vuole dedicare questo momento alla realtà dei Balcani Occidentali “come non si sono mai visti”, con l’obiettivo di far conoscere agli amanti del cinema del nostro territorio la ricca cultura di questa parte dell’Europa.- afferma il direttore generale di Oxfam Italia, Robero Barbieri –  Questa edizione del Balkan Florence Express si svolge però ancora una volta  in un momento molto particolare, in cui migliaia di uomini, donne e bambini attraversano la “rotta balcanica” per fuggire da guerre, abusi e distruzione in paesi come Siria, Iraq e Afghanistan, cercando un futuro migliore in Europa. ...

Read More »

ACCOGLIENZA: MIGRANTI AL LAVORO PER FESTA CARNEVALE DI FIESOLE

migranti carnevale fiesole

Una festa di carnevale speciale, a ritmo di tamburi, con una grande fenice di cartapesta da bruciare in piazza. Tra maschere e sfilate, il prossimo sabato 25 febbraio, Fiesole sarà ancora più colorata grazie alla partecipazione dei richiedenti asilo ospiti della struttura di Borgunto gestita dalla cooperativa Il Cenacolo. Sarà una festa dell’integrazione, preparata e organizzata dall’associazione “La Barchetta di Fiesole” in collaborazione con la Misericordia di Fiesole, la Pro loco e la Casa del Popolo di Fiesole, con l’aiuto dei giovani migranti. I ragazzi hanno infatti collaborato alla costruzione della grande maschera, una fenice, che verrà poi bruciata nel giardino della Misericordia in segno di rinascita. Sarà a cura dei migranti anche la musica, con i loro tamburi che scandiranno il ritmo della festa. I 52 richiedenti asilo, arrivati nel comune di Fiesole la scorsa estate, giorno dopo giorno si sono inseriti nelle abitudini della comunità, grazie a un rapporto diretto e costante con il Comune e le associazioni del territorio. “Una volta al mese incontriamo Comune e associazioni – ha detto Matteo Conti presidente della cooperativa Il Cenacolo – Già da un paio di incontri partecipa anche una delegazione di migranti. E’ un’occasione utilissima per fare il punto della situazione, costruire insieme progetti di integrazione, farli partecipare attivamente alla vita della comunità per rendere questa convivenza una ricchezza per tutti, per Fiesole e per i migranti. Molto stanno facendo i cittadini, che con la loro generosità e disponibilità stanno rendendo questo percorso di integrazione ancora più facile”. La generosità dei cittadini si ...

Read More »

PER UFFIZI QUATTRO NUOVE MOSTRE DIGITALI CON GOOGLE

googleartproject_02

Quattro nuove mostre digitali e un ‘cardboard’ disponibili su Google Arts and Culture per le Gallerie degli Uffizi. Il museo fiorentino, tra i primi partner ad unirsi al progetto a livello mondiale, rafforza la collaborazione con il Google Cultural Institute lanciando le nuove esposizioni virtuali disponibili all’indirizzo www.uffizi.it e g.co/uffizigallery. Le mostre digitali, disponibili su Google Arts and Culture, includono 73 dei capolavori più conosciuti custoditi agli Uffizi, tra cui il gigapixel della “Nascita di Venere” di Sandro Botticelli. Gli utenti, da ogni parte del mondo, potranno lasciarsi ispirare dal famoso dipinto attraverso un tour su Google Cardboard, scoprire i dettagli di dipinti come “La Maestà di Santa Trinità” di Cimabue e “La Liberazione di Andromeda” di Piero di Cosimo. Gli utenti potranno inoltre scoprire alcuni dei lavori più significativi di Amico Aspertini e Federico Barocci, dalla collezione del Gabinetto dei Disegni e delle Stampe delle Gallerie degli Uffizi. “La tecnologia ci offre una straordinaria opportunità di coinvolgere il più grande numero di cittadini nella vita culturale dell’Europa – ha detto Reicherts – E’ una sfida che dobbiamo saper raccogliere, e l’anno europeo del patrimonio culturale nel 2018 ci dà l’occasione di compiere un salto di qualità nel rapporto che gli europei hanno con il proprio patrimonio culturale”. Il Sindaco di Firenze, Dario Nardella, che ha accolto la cena di gala a Palazzo Vecchio, ha dichiarato: “Il progetto di Google Arts & Culture che vede la collaborazione delle Gallerie degli Uffizi e il Google Cultural Institute è uno straordinario e ...

Read More »

PRATO, AL FABBRICONE “MDLSX” SUL TEMA DEL GENDER

MDLSX

Acclamato da pubblico e critica, da giovedì 23 a domenica 26 febbraio al Fabbricone arriva MDLSX, uno spettacolo dei Motus dedicato al tema del gender e dell’intersessualità, cui dà corpo la strepitosa performer Silvia Calderoni (feriali ore 20.45, sabato ore 19.30, domenica ore 16.30). Costruita sui testi teorici di Judith Butler, sul Manifesto animalista di Preciado e su quello di Donna Haraway, sul romanzo Middlesex di Jeffrey Eugenides (Premio Pulitzer nel 2003) e, in generale, su quella letteratura che si muove sul crinale di una sfuggente identità, la drammaturgia di MDLSX (a cura di Daniela Nicolò e della stessa Calderoni) e la regia (Enrico Casagrande e la Nicolò) mirano a scardinare la fissità delle categorie di genere. Ma MDLSX è soprattutto “una confessione, dove la realtà si mescola alla finzione in un gioco che implica un’impudica offerta di sé, una specie di folle racconto dove il clima familiare si mescola con la ribellione totale e anarchica di chi rifiuta la realtà da cui si sente soffocato. MDLSX è questo rifiuto, è la voglia di andare oltre, non per essere un ribelle senza causa, ma un ribelle con una causa grandissima che passa per la realizzazione della propria felicità, dell’affermazione del proprio essere al mondo”. Contemporaneo nella misura in cui parla di questo tempo e ne anticipa le conseguenze, MDLSX abbatte le categorie dell’universo eterocentrico per ribadire il dominio delle parti, dei molti e diversi. Intorno allo spettacolo, dopo la replica di venerdì sera, ci sarà un DJ SET a cura di Silvia ...

Read More »

EDDIE VEDDER E CRANBERRIES A FIRENZE IL 24 GIUGNO

eddie vedder

Musica: In occasione dell’evento Firenze Rocks Festival (23,24,25 giugno) la Visarno Arena ospiterà Eddie Vedder e Cranberries il 24 giugno; il giorno prima ci saranno Aerosmith e Placebo. Il cantante dei Pearl Jam, Eddie Vedder, parteciperà in veste di solista alla Visarno Arena di Firenze il 24 giugno nell’ambito di Firenze Rocks Festival. Il leader della band icona del grunge, anche autore della colonna sonora del film “Into the Wild” nel 2007, avrà come opener un altro gruppo celebre nell’ultima decade del ventesimo secolo, i Cranberries, diventati famosi nel 1994 grazie alla leggendaria hit Zombie. I Cranberries (Dolores O’Riordan, Noel Hogan, Mike Hogan e Fergal Lawlor) saranno a Firenze dell’ambito del loro tour in Europa, con una scaletta che ripercorrerà tutti i brani più importanti della loro carriera, oltre a del nuovo materiale a cui stanno lavorando ora. Firenze Rocks, festival alla sua prima edizione nell’ambito dell’Estate Fiorentina promossa dal Comune di Firenze, vedrà sul palco – oltre a Vedder – due altri importanti nomi del panorama rock internazionale: il 23 giugno, primo giorno della rassegna, saliranno sul palco gli Aerosmith con il loro “Aero-Vederci Baby”, e i Placebo, mentre il 25 sarà la volta dei System Of A Down e dei Prophets Of Rage (in pratica, i Rage Against the Machine con componenti di Public Enemy e Cypress Hill). Tutte le info su: http://www.firenzerocks.it

Read More »

ODEON, ARRIVA “DAVID LYNCH: THE ART LIFE”

david lynch the art life

All’Odeon di Firenze da lunedì 20 febbraio il documentario “David Lynch: the art life” di Rick Barnes, Jon Nguyen e Olivia Neergaard-Holm, sulla vita e l’arte del regista statunitense.   Il documentario “David Lynch: the art life” di Rick Barnes, Jon Nguyen e Olivia Neergaard-Holm (Stati Uniti – Danimarca 2016, 90 minuti) sarà proiettato in 70 cinema d’Italia, distribuito da Wanted. Sarà poi nei cinema Multiplex Omnia Center di Prato; Officine della Cultura di Arezzo; cinema Garibaldi di Carrara; ai The Space di Grosseto e Livorno, presso la Fondazione Banca del Monte di Lucca; al cinema Garibaldi di Poggibonsi e presso Le Fornaci di Terranuova Bracciolini (Arezzo). Il film è stato proiettato sempre all’Odeon di Firenze a settembre 2016, subito dopo il festival di Venezia, registrando il sold out.  Nel documentario Lynch accompagna lo spettatore in un intimo e personale viaggio nel tempo, raccontando gli anni della sua formazione artistica. Dall’infanzia nella tranquilla provincia Americana fino all’arrivo a Philadelphia, le tappe del percorso che lo hanno portato a diventare uno dei più enigmatici e controversi registi del cinema contemporaneo. L’opera penetra nell’arte, nella musica e nei primi film dell’autore, gettando luce negli angoli oscuri del suo singolare mondo e permettendo al pubblico di capire meglio l’uomo e l’artista. Le immagini lo ritraggono nel suo studio sulle colline sopra Hollywood, mentre racconta aneddoti dal proprio passato, come fossero scene da un suo film.   L’opera mette anche in luce le paure, le contraddizioni e gli sforzi che Lynch ha dovuto superare lungo ...

Read More »

TEATRO NICCOLINI: TONI SERVILLO INTERPRETE E REGISTA DI “ELVIRA”

elvira toni servillo

Dal 18 febbraio al 12 marzo, in esclusiva regionale, Toni Servillo porta in scena Elvira al Teatro Niccolini di Firenze. Lo spettacolo è prodotto dal Piccolo Teatro di Milano e Teatri Uniti, nuovamente insieme dopo i successi di Trilogia della villeggiatura e Le voci di dentro. “Dopo anni in cui le riflessioni sul teatro e sul lavoro d’attore di Louis Jouvet mi hanno fatto compagnia nell’affrontare repertori diversi, da Molière a Marivaux, da Eduardo a Goldoni – confessa Servillo – mi è parso necessario che arrivasse il momento di un incontro diretto”. Toni Servillo si accosta da interprete e regista a Elvire Jouvet 40, testo in cui Brigitte Jaques trascrisse le Sette lezioni di Louis Jouvet a Claudia sulla seconda scena di Elvira nell’atto IV del “Don Giovanni” di Molière– affrontandolo nella nuova traduzione commissionata a Giuseppe Montesano e avendo accanto tre giovani interpreti: Petra Valentini, nel ruolo di Elvira, Francesco Marino e Davide Cirri, che incarnano il futuro nella vitale trasmissione di sapere fra le generazioni.  Un apologo del teatro, del mestiere dell’attore e della sua missione civile, con il solo sostegno del corpo, della voce e della presenza degli attori, che svelano le alte parole, le sofferte meditazioni e il severo rigore di un maestro del teatro come il francese Louis Jouvet. La piece è un faccia a faccia tra il maestro e una sua allieva, Claudia, chiamata a recitare l’intenso e difficile ruolo di Elvira nel quarto atto del Don Giovanni di Molière, il momento in cui la donna cerca ...

Read More »