CARCERI, CORLEONE: ” IN TOSCANA 6 SUICIDI E 125 TENTATI NEL 2016 PER SOVRAFFOLLAMENTO”

carcere Corleone

Secondo la relazione del Garante toscano Corleone approvata in Consiglio regionale 3276 detenuti su 2800 posti nel 2016. Ok del Consiglio Toscana all’attività svolta anno scorso.

Al 31 dicembre 2016 il sistema penitenziario toscano contava 3276 detenuti, a fronte di circa 2800 posti regolarmente disponibili, una situazione di sovraffollamento anche se migliore rispetto al 2012 quando le presente nelle carceri della regione era a quota 4148. E’ uno degli aspetti sottolineati nella relazione dell’attività 2016 del Garante dei detenuti della Toscana Franco Corleone, approvata oggi a maggioranza dal Consiglio regionale con un’apposita risoluzione.

In Toscana, spiega una nota, l’incidenza di detenuti di origine straniera supera ampiamente la media nazionale attestandosi, alla fine del 2016, sul 47,8% dei presenti, a fronte di un 34,07% registrato a livello nazionale. In Toscana spicca l’altissima percentuale di stranieri presenti presso a Sollicciano (68,3% al 31 dicembre 2016). Molto più contenuta la presenza di donne, ferma al 3,5% della popolazione detenuta in regione, a fronte di una media nazionale pari al 4,2%.

Per quanto concerne gli eventi critici negli istituti toscani nel corso del 2016 sono stati registrati 6 suicidi (due a Sollicciano, uno a Grosseto; uno a Lucca, uno a Massa e uno a Porto Azzurro), mentre i tentati suicidi sono stati 125, tra i quali 50 solo a Sollicciano. La relazione ricorda che è stato chiuso lo storico manicomio criminale di Montelupo Fiorentino e che oltre alla Rems funzionante di Volterra è in programma l’apertura di una seconda struttura ad Empoli.

Commenta la notizia

avatar
wpDiscuz