mercoledì , 26 aprile , 2017 23:22
Terme Antica Querciolaia 2017
Home / .Controradio News / BOMBA FIRENZE: ARTIFICIERE INIZIA A RISVEGLIARSI

BOMBA FIRENZE: ARTIFICIERE INIZIA A RISVEGLIARSI

BOMBAIniziato il risveglio dalla sedazione per l’artificiere della polizia di Stato rimasto ferito per l’esplosione di un ordigno artigianale la mattina di Capodanno a Firenze.

Secondo quanto appreso da fonti mediche, si tratterà di un processo lento che richiederà un giorno o due, in base alla percezione del dolore dell”agente a fronte della progressiva riduzione dei sedativi. Il sovrintendente della polizia, che ha perso una mano ed è rimasto gravemente ferito a un occhio, nei giorni scorsi è stato sottoposto a due interventi chirurgici e si trova ricoverato nel reparto di terapia intensiva del Cto di Careggi. Sta rispondendo positivamente alle terapie e nei prossimi giorni i medici lo sottoporranno a un nuovo intervento di chirurgia maxillo-facciale.

Intanto sul fronte delle indagini lavoro certosino degli investigatori della polizia, a Firenze, anche sulle celle telefoniche per ”tracciare” la presenza di sospetti nella zona di via Leonardo da Vinci. L’esame dei tabulati telefonici potrebbe durare molto tempo a causa della mole di dati tra cui gli investigatori della Digos devono districarsi. Questa analisi potrebbe non essere limitata alla notte di Capodanno ma anche a tempi precedenti perché chi ha posto l’ordigno sicuramente ha fatto almeno un sopralluogo alla libreria di CasaPound. Il versante dei telefoni mobili è uno dei fronti operativi attivi e viaggia parallelo con l’esame, iniziato ieri, delle immagini riprese dalle telecamere.

In via Leonardo da Vinci e nelle strade più vicine, in realtà, non sono granché presenti sistemi di videosorveglianza e quelli che ci sono, e che chiunque può notare, darebbero comunque una visione molto limitata, parziale dello scenario in cui i responsabili dell’attentato dinamitardo si sono dovuti muovere. Non si esclude però un errore, una sottovalutazione, quindi un indizio che però potrebbe risultare decisivo.

Per procura e Digos la prima ipotesi investigativa rimane indirizzata alla matrice anarchica-insurrezionalista. Si scava in questa direzione anche perché non mancano episodi recenti. L’ultima azione rivendicata dagli anarchici a Firenze è del 21 novembre 2016 quando fu incendiato uno sportello Postamat in via Cento Stelle, vicino allo stadio Franchi.

 

Check Also

ATAF sciopero autisti

SCIOPERO DEGLI AUTISTI ATAF CONTRO CAOS VIABILITA’ FIRENZE

Autisti Ataf annunciano sciopero contro il caos della viabilità fiorentina le cui conseguenze ricadrebbero su ...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


× sette = 63

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>