lunedì , 16 gennaio , 2017 15:58
Glue
Home /

chiara brilli

AMMINISTRATORI: ROSSI E NARDELLA SI AGGIUDICANO IL SECONDO POSTO TRA I PIU’ AMATI

rossi

Enrico Rossi e’ il secondo presidente di Regione piu’ apprezzato dagli elettori in Italia. Dario Nardella (Firenze) il secondo sindaco. È quanto emerge dal consueto sondaggio annuale di Ipr Marketing, governance poll commissionato dal Sole 24 Ore. Il governatore della Toscana spicca sulla seconda piazza in un podio monopolizzato dagli esponenti della Lega Nord. In effetti, il piu’ amato dagli italiani risulta essere il presidente della Giunta regionale del Veneto, Luca Zaia che raccoglie il 60% dei consensi dei suoi cittadini, vale a dire 9,9 punti percentuali in piu’ rispetto al giorno della sua elezione. A seguire, appunto, troviamo Rossi che racimola fra gli elettori toscani il 57% delle preferenze, con un progresso di 9 punti in confronto al giorno della sua conferma alla guida di palazzo Strozzi Sacrati. Scorrendo la classifica, la terza piazza e’ occupata ancora da un esponente del Carroccio, ovvero da Roberto Maroni presidente della Regione Lombardia col 54% di consensi fra i suoi conterranei. Anch’egli in progresso di 11,2 punti dopo 4 anni di guida del Pirellone. Il sondaggio, si apprende dalla nota metodologica divulgata dall’istituto demoscopico di Antonio Noto, e’ stato portato a termine dal 10 novembre al 22 dicembre del 2016. Ai cittadini e’ stato chiesto se ci fossero elezioni immediate, per la Regione voterebbero a favore o contro il presidente uscente. E’ invece la sindaca di Torino, Chiara Appendino (M5S), la vincitrice del Governance Poll 2016, ovvero la classifica sul gradimento degli amministratori stilata dall’Istituto Ipr Marcheting per il Sole 24 Ore. In particolare, ...

Read More »

NAVE DISINCAGLIATA A LIVORNO

NAVE

Le operazioni di assistenza al disincaglio e alla movimentazione del cargo “Sigma” effettuate dai vigili del fuoco di Livorno sono terminate in quanto la manovra ha avuto esito positivo. La nave è stata rimorchiata nel bacino del porto di Livorno. E’ stata disincagliata poco dopo la mezzanotte la nave “Sigma”, battente bandiera Liberiana, che venerdì scorso si era arenata davanti alla spiaggia nel quartiere di Ardenza a Livorno. La manovra di disincaglio effettuata sotto il coordinamento della Capitaneria di porto ha avuto successo e nella notte è iniziato il lento movimento del cargo verso il porto di Livorno. La motonave “Sigma”, lunga 128 metri e con una stazza di 6.500 tonnellate, era arrivata a pochi metri dalla riva nella zona del Gabbiano e dei Tre Ponti, nel cuore del lungomare cittadino. Sul cargo ci sono 18 persone. Le operazioni di disincaglio sono state svolte con l’impiego di un rimorchiatore del gruppo Neri: con un cavo in acciaio ha trainato la nave “Sigma” in acque più profonde, liberando così lo scafo dalla sabbia.    

Read More »

FIORENTINA-JUVENTUS (2-1): “LA PARTITA PERFETTA”

download

Sousa: “Penso non ci siano dubbi sul fatto che la Fiorentina abbia meritato questa vittoria. Vincere contro i migliori dà una sensazione straordinaria e questo ci deve servire da stimolo”. La Juventus cade a Firenze e con la sua sconfitta per 2-1 (la quarta da inizio campionato) non solo fa gioire il popolo viola ma anche la Roma di Spalletti, ora dietro do un solo punto (anche se i bianconeri hanno una gara in meno). La caduta della Signora, reduce da 4 successi di fila, è stata di quelle fragorose: se un anno fa, vincendo al Franchi, mise le mani sul 5ø scudetto di fila, adesso ha ”riaperto” la lotta al titolo. Non è mai stato facile per la Signora giocare a Firenze, stavolta lo è stato più sempre, complici una Fiorentina scesa con lo spirito giusto e la voglia d’impresa dopo una stagione finora complicata e una serata storta di molti interpreti bianconeri. L’unico che alla fine ha fatto la sua parte è stato Higuain che ha accorciato le distanze poco dopo il raddoppio viola. Per l’argentino 13ø gol in campionato ma non è bastato a regalare una gioia alla propria squadra. Dal canto Sousa si è tolto e ha regalato una grossa soddisfazione. Bella Fiorentina, capace di mettere in difficoltà gli avversari e al contempo di soffrire. Cuore, qualità e un Kalinic ancora goleador contro Buffon, terza rete in altrettanti confronti. Forse il croato lascerà Firenze per volare dai miliardi cinesi, per ora se lo tiene stretto. Tra i ...

Read More »

ROGO SESTO. BETORI “MANCATO DEGNO INSERIMENTO”

192250159-4c9d309b-dd71-40ec-850d-35e4b4bf5810

“Protezione, integrazione e soluzioni durature sono da coltivare anche nell’accoglienza sul nostro territorio”. Così il cardinale Giuseppe Betori, nell’omelia per la giornata mondiale del migrante e del rifugiato, sul caso del somalo morto nel rogo del capannone-rifugio a Sesto Fiorentino. “Pur avendo visto riconosciuto il suo status giuridico di rifugiato, non aveva trovato un inserimento degno nella nostra società fino a restarne ai margini, in un alloggio di fortuna in cui ha trovato la morte. Il percorso dell’accoglienza non ha trovato per lui, come ahimè per tanti altri, quella continuità e quella ragionevole concretezza che sole avrebbero permesso il rispetto della sua dignità umana. Ne piangiamo la scomparsa, sentiamo di dover essere vicini ai familiari per il cui ricongiungimento Alì Muse ha perduto la vita, chiediamo che la società individui forme efficaci perché chi fugge da guerre e persecuzioni si veda riconosciuto un asilo, così come prevede il diritto internazionale, e abbia concrete possibilità di futuro per sé e per i suoi”. “Tale percorso – ha proseguito il cardinale Betori – va assicurato a tutti coloro che ne hanno diritto, con attento esame delle singole situazioni ed evitando di cadere in balia di strumentalizzazioni. È dovere anzitutto della comunità internazionale e delle organizzazioni sovranazionali porre in atto quanto necessario al fine di assicurare la dignità della vita di ogni uomo e donna sulla terra, indipendentemente dal territorio di provenienza, dalla etnia, dalla religione e dall’appartenenza culturale. Devono essere decisioni e azioni atte a rimuovere le cause dei conflitti e quelle ...

Read More »

OGGI RADIO APERTA PER IL CONTRORADIO CLUB

15385504_1368762209830326_4371417248632969430_o

Sabato 14 gennaio dalle 10.00 alle 13.00 c’è la Radio Aperta. Si può venire ad associarsi, a visitare la radio (via del Rosso F.no 2b, FI) e conoscere alcuni dei protagonisti che animano le vostre giornate. Per gli associati nuovi e vecchi (con RID), un gadget a scelta fra il mouse pad con logo e il taccuino. Ogni anno Controradio chiede ai suoi ascoltatori di sostenerla, associandosi al Controradio Club. In un periodo in cui i bilanci sono messi a dura prova dalla crisi economica, associarsi al Club è fondamentale per la radio perché le permette di sostenere gli ingenti costi di un’emittente dotata di una nutrita redazione giornalistica, di una altrettanto numerosa pattuglia di conduttori musicali, e di tutto il personale tecnico e amministrativo necessario. Tutto ciò è necessario per poter “fare” Controradio così come la conoscete e – crediamo – apprezziate. Il Controradio Club è una vera e propria community, ascoltatori con una visione del mondo diversa dal mainstream. Persone che amano l’informazione locale, nazionale ed internazionale, la musica non commerciale più interessante ed innovativa, l’intrattenimento più divertente e, non ultimo una visione a 360° sulle iniziative culturali, artistiche e di spettacolo che accadono sul nostro territorio. Durante l’anno vengono organizzate una serie di interessanti ed esclusive iniziative: dalle cene a tema alle visite guidate alle mostre (dall’arte contemporanea alle mostre naturalistiche), dai viaggi (Stati Uniti, India e prossimamente anche altre mete europee), agli eventi esclusivi (dal reading spettacolo “Fate l’Amore” a Scandicci, al Rock Contest, il concorso nazionale ...

Read More »

TERREMOTO: NUOVA SCOSSA STAMANI A CASTELFIORENTINO

INGV-Terremoto-Oggi-14

Una terremoto di magnitudo 3.0, a 5 km di profondità, è stata registrata stamani alle 8:05 dalla Rete sismica nazionale dell’Ingv con epicentro nel comune di Castelfiorentino, in provincia di Firenze. La scossa, spiega la Protezione civile della Città metropolitana di Firenze, è stata avvertita dalla popolazione ma dalle verifiche effettuate al momento non si registrano danni a persone o cose. Sono invece sei le scosse di terremoto che, dalla mezzanotte in poi, sono state registrate dall’Ingv nelle zone già colpite dal sisma. La più forte è stata quella di magnitudo 2.7, delle ore 3.52: i comuni più vicini all’epicentro sono stati Montereale, Capitignano (L’Aquila) e Cittareale (Rieti). Una scossa di magnitudo 2.3 è stata invece registrata alle ore 2.26 e in tal caso i comuni più vicini all’epicentro sono stati Norcia, Preci (Perugia) e Castelsantangelo sul Nera (Macerata). In arrivo a Norcia altre 63 casette destinate agli sfollati per la scossa di terremoto del 24 agosto. Saranno installate nella zona industriale, dove attualmente sono in corso i lavori di urbanizzazione: i moduli inizieranno ad essere montati entro la fine del mese. A darne notizia è l’amministrazione comunale di Norcia, attraverso l’assessore ai Servizi sociali, Giuseppina Perla. Le 63 casette si aggiungono alle 20 già assegnate con sorteggio nella giornata di mercoledì e che verranno consegnate nell’arco di 10-15 giorni, non appena saranno stati eseguiti gli allacci delle utenze. La prossima settimana saranno, invece, assegnati 17 moduli abitativi nella frazione di San Pellegrino.

Read More »

ROGO SESTO: MIGRANTI TRASFERITI IN BUS AL PALAZZETTO DELLO SPORT

download

Un autobus dell’Ataf dal centro di Firenze ha portato ieri sera i profughi scampati al rogo di Sesto Fiorentino, nel palazzetto dello sport del comune limitrofo al capoluogo toscano. I migranti infatti hanno accettato la proposta provvisoria emersa dal Cosp di ieri pomeriggio che gli e’ stata annunciata direttamente dal sindaco di Sesto, Lorenzo Falchi. “Dobbiamo accontentarci, e’ gia’ un passo avanti”, dice all’agenzia Dire uno dei migranti. Siete disposti a dividervi nei vari comuni fiorentini? “Si’, ma ci deve essere una soluzione vera, reale perche’ se dividerci serve per disperderci non lo faremo. Per noi l’unione fa la forza”. Per Lorenzo Bargellini, leader del movimento della lotta per la casa, la “soluzione testimonia che le istituzioni almeno si sono accorte del problema. Vediamo cosa emergera’ dal tavolo di sabato”. “Alì è morto per colpa dello Stato”: un gruppo di una cinquantina di  somali richiedenti asilo che vivevano nell’ex mobilificio Aiazzone a Sesto Fiorentino, dopo la notte della tragedia, con il rogo del capannone dove avevano trovato riparo e dove è morto Alì Muse Mohamud, ieri hanno dato sfogo alla loro rabbia. La scritta, vergata su uno striscione, è stata portata prima davanti alla prefettura fiorentina, nella centrale via Cavour, dove non sono mancati momenti di tensione tra manifestanti e forze dell’ordine; poi fino a Palazzo Strozzi. Qui  insieme ad alcuni rappresentanti del Movimento di lotta per la casa, hanno tentato di fare irruzione nelle sale che ospitano la mostra del pittore cinese Ai Weiwei, l’artista dissidente che ha messo l’accento proprio sull’indifferenza nei confronti ...

Read More »

TOSCANA: NEVICATE ANCHE A BASSE QUOTE

risarcimento

Codice giallo esteso a tutta la regione fino a tutta la giornata di oggi, venerdì 13 gennaio. Lo ha emesso il Centro Funzionale della Regione Toscana a causa dell’arrivo di una perturbazione nord-atlantica alimentata da aria fredda. Previste nevicate, anche a basse quote, piogge, vento e mareggiate. La neve fino alla notte di oggi venerdì 13 gennaio, interesserà (con accumuli poco abbondanti a quote collinari 200-600 m) gran parte della regione ed in particolare le zone orientali, quelle settentrionali e le aree interne della Maremma. Possibili accumuli poco significativi anche in pianura. Per quanto riguarda la pioggia, previsti cumulati medi significativi sul nord-ovest della regionenella prima parte della giornata. Attese anche temporanee forti raffiche di vento su tutta la regione e mareggiate lungo tutta la costa. Per ogni ulteriore informazione e per gli aggiornamenti della situazione in atto far riferimento alla Protezione Civile del proprio Comune e al sito regionale www.regione.toscana.it/allertameteo. Da oggi è previsto un generale peggioramento del tempo sull’Italia, determinato da una saccatura in discesa dall’Europa settentrionale, che porterà precipitazioni e nevicate fino a quote basse associate a un aumento della ventilazione. Sulla base delle previsioni disponibili il Dipartimento della Protezione civile, d’intesa con le Regioni coinvolte, alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati, ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate in una sintesi nazionale nel bollettino di criticità consultabile sul sito del Dipartimento.

Read More »

ROGO SESTO: MIGRANTI IN PALAZZETTO DELLO SPORT TEMPORANEAMENTE

rogo ex-aiazzone. servono vestiti, coperte e generi di ocnforto

Per i migranti scampati al rogo dell’ex mobilificio arriva una prima “soluzione provvisoria e del tutto temporanea: abbiamo messo a disposizione l’utilizzo del palazzetto dello sport di Sesto Fiorentino, perche’ al momento non ci sono altre possibilita'”. Lo spiega ai nostri microfoni l’assessora alle politiche sociali di Firenze e lo conferma anche  il sindaco di Sesto F.no Lorenzo Falchi al termine del Cosp convocato a palazzo Medici Riccardi dal prefetto di Firenze Alessio Giuffrida, e che ha visto sedersi attorno al tavolo l’assessora Sara Funaro, l’assessore regionale all’Immigrazione, Vittorio Bugli, il questore Alberto Intini e i vertici dei carabinieri. “Sistemazione provvisoria nel palazzetto dello sport di Sesto Fiorentino, anche in considerazione delle basse temperature” per gli ottanta migranti già ospiti del capannone andato in fiamme. Lo ha riferito al termine del Cosp, il comitato interistituzionale per l’ordine pubblico riunito in prefettura, il sindaco di Sesto Fiorentino, Lorenzo Falchi. Il tavolo di confronto, che non ha ancora elaborato una strategia condivisa per un periodo più lungo, “si è aggiornato a sabato mattina” quando i rappresenti degli enti e dei comuni che vi partecipano porteranno una rosa di proposte concrete, ha aggiunto il sindaco. “E’ chiaro che le soluzioni dovranno essere condivise” ha puntualizzato Falchi. Intervista all’ass. Sara Funaro LINK

Read More »