lunedì , 27 marzo , 2017 14:40
Festa dei Camminanti 2017
Home /

chiara brilli

MUSEO GINORI: PRONTO PIANO DI SALVATAGGIO AL MIUR

Richard-ginori,_pietà_da_un_modello_di_Massimiliano_soldani_benzi,_2010,_01

Sesto Fiorentino  – Oggi OpenDoccia  tra musica ed arte in diretta con Bella Vista di Sera e  in occasione del G7 sulla cultura a Firenze, Franceschini potrebbe annunciare l’acquisto del Museo. Potrebbe essere la settimana decisiva per il futuro del museo Ginori.  Un piano di rilancio, con il coinvolgimento di soggetti pubblici e privati sarebbe a pochi passi dalla concretizzazione. Questo significherebbe dare nuova vita al patrimonio di porcellane della storica manifattura di Doccia  tra le vittime del fallimento dell’azienda cinque anni fa e oggi  chiuso e abbandonato. Nacque nel 1754 per volontà del marchese Carlo Ginori contando oggi circa 8 mila pezzi e ripercorrendo la storia della porcellana e delle arti decorative europee. Dopo le aste deserte, indette dal tribunale nei mesi scorsi e dopo i reiterati appelli al Ministero e ai parlamentari toscani da parte del sindaco di Sesto Fiorentino, dei sindacati e dei sestesi,  Franceschini potrebbe dare proprio a Firenze, proprio in apertura de G7 l’atteso annuncio: l’acquisto del museo (valutato 7 milioni di euro) da parte dello Stato. Il secondo  ma non meno importante step dovrebbe essere il restauro necessario non tanto per l’età della struttura del 1965 ma per l’incuria e il degrado in cui è stata lasciata e che vedono nelle infiltrazioni e nell’umidità i principali nemici delle preziose opere in essa contenute.  Del recupero potrebbe farsi carico la Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, con un ente terzo, pubblico o privato che subentri poi nella gestione. Una nuova apertura dovrebbe andare di pari passi ad un’operazione di ...

Read More »

FIRENZE: MAGGIO MUSICALE IN PIAZZA CON LE ALTRE FONDAZIONI LIRICHE

Maggio

Sciopero e manifestazione delle 14 Fondazioni Liriche italiane, Maggio Musicale in testa: appuntamento a Firenze oggi lunedì 27 marzo (dalle 10,30 corteo per le vie del centro, presidio conclusivo di fronte alla Prefettura). Un’agitazione organizzata da Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil, Fials Cisal: “Le professionalità dei Teatri Lirici rischiano drammatiche conseguenze” Oggi i lavoratori delle 14 Fondazioni Liriche si fermano dando vita a Firenze ad una grande manifestazione: si tratta di uno sciopero nazionale organizzato da Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil, Fials Cisal. La protesta fa parte della serie di iniziative di contrasto all’art.24 della legge 160 decise nel corso del coordinamento nazionale del settore. A Firenze è in programma un corteo per le vie cittadine, a cui parteciperanno lavoratori e sindacalisti delle 14 Fondazioni Liriche italiane, Maggio Musicale Fiorentino in testa: concentramento in piazza San Firenze alle 10,30, poi il percorso del corteo seguirà lungarno Acciaioli, Por Santa Maria, piazza Repubblica, via Tosinghi, giro del Duomo con ‘fermata’ davanti alla sede della Regione (palazzo Sacrati Strozzi), via Martelli, via Cavour. Lì sarà fatto un presidio di fronte alla Prefettura tra le 12,30 e le 13, e sarà chiesto un incontro col Prefetto. Spiegano le quattro sigle sindacali: “I lavoratori delle 14 fondazioni lirico sinfoniche italiane manifestano a Firenze per evitare che, a breve, la grande tradizione lirica italiana muoia, a causa della superficialità e disattenzione di chi dovrebbe avere il compito di tutelarla. La selezione contabile è stato l’unico obiettivo delle iniziative politiche degli ultimi anni, dal decreto Asciutti ...

Read More »

PIOMBINO: MIGLIAIA IN CORTEO IN DIFESA DELLE ACCIAIERIE

sciopero_aferpi_02.12.2015_3

Circa duemila lavoratori metalmeccanici hanno dato vita ad una manifestazione per le vie del centro di Piombino. Un lungo corteo, con in testa i segretari generali dei tre sindacati, Marco Bentivogli (Fim), Maurizio Landini (Fiom) e Rocco palombella (Uilm), è partito dal cavalcavia dello stabilimento ex Lucchini per raggiungere il centro della città siderurgica. Lo sciopero, che interessa tutta la categoria della provincia di Livorno, è stato indetto per sollecitare risposte sul progetto del gruppo Cevital dell’algerino Issad Rebrab sul futuro delle acciaierie. “Ci attendiamo – spiegano i sindacati – risposte dal Governo sul progetto Cevital, sugli ammortizzatori sociali, sulla proroga della legge Marzano, sul finanziamento del Piano industriale. La politica ha il dovere di governare, basta con le inadempienze dell’imprenditore e col tergiversare, qui è a rischio il polo siderurgico piombinese. Sta al Governo decidere se si deve staccare la spina al progetto Cevital o continuare a crederci. Piombino torni a colare acciaio”. Appello del sindaco di Piombino Massimo Giuliani in occasione dello sciopero  e della manifestazione provinciale dei metalmeccanici Fim, Fiom, Uil e Ugl, “per dimostrare che il territorio è unito nella richiesta di chiarezza per le sorti della siderurgia e nel chiedere al governo, garante dell’accordo, un intervento forte nei confronti degli impegni presi da Rebrab ormai due anni fa”. “Per la nostra area di crisi complessa sono necessarie risposte che vadano dalla proroga per un biennio della legge Marzano per i lavoratori passati in Aferpi, all’elaborazione di ammortizzatori sociali anche per i lavoratori dell’indotto – afferma ...

Read More »

PRATO: ‘LA CERIMONIA’ DI SUMMA DEBUTTA AL FABBRICHINO

Fabbrichino

Al Teatro Fabbrichino di Prato, dal 24 marzo a domenica 9 aprile, verrà presentata in prima nazionale “La Cerimonia” di Oscar De Summa. In prima nazionale, presso il teatro Fabbrichino di Prato, debutta l’opera “La Cerimonia” di Oscar De Summa, il primo spettacolo di una nuova trilogia che indaga le sedimentazioni del mito nella nostra società contemporanea. Lo spettacolo, in scena da venerdì 24 marzo a domenica 09 aprile, avrà i seguenti orari: nei giorni feriali ore 20.45, sabato ore 19.30, domenica ore 16.30. Lunedì 27 marzo e lunedì 3 aprile riposo. Prodotto dal Teatro Metastasio di Prato, lo spettacolo scandaglia la nostra intimità alla ricerca dei significati dei miti fondanti che non siamo stati capaci di accogliere, e quindi comprendere, e che abbiamo trasformato con interpretazioni contemporaneo-riduzionistiche dell’esistenza. I personaggi che rivestono i miti non sono reali né relativi a un’epoca o a una cultura, sono piuttosto funzioni rintracciabili in ogni storia, in ogni parte del mondo e del tempo. Là dove non si è capaci di rintracciare i significati originali di tali funzioni, gli insegnamenti primigeni dei miti operano dentro il corpo e la coscienza contemporanea creando aberrazioni, degenerando in forme anomale. L’ autore, regista e interprete Oscar De Summa, accompagnato sulla scena da Vanessa Korn, Marco Manfredi e Marina Occhionero, per “La Cerimonia“ è partito dal mito di Edipo, considerando che la sua storia rivela e risolve alcuni tra i tabù più forti della cultura contemporanea, come il ruolo fondamentale che ancora detiene il rito di passaggio dall’infanzia all’età adulta, ...

Read More »

OMICIDIO ASHLEY: PRIMA FERITA ALLA TESTA E POI STRANGOLATA

ashley

Quando Cheik Diaw uscì dall’abitazione della 35enne  Ashley Olsen, trovata morta il 9 gennaio 2016 nella sua casa di via Santa Monaca, nel cuore dell’Oltrarno di Firenze, la donna era già deceduta o, comunque,  in agonia. E’ la conclusione alla quale è arrivata la giuria del tribunale di Firenze che il 22 dicembre scorso ha condannato il 27enne senegalese a 30 anni di reclusione per omicidio. Secondo quanto ricostruito la donna venne uccisa dopo un litigio che seguì un rapporto sessuale consenziente. L’uomo avrebbe spinto violentemente la donna che finì a terra picchiando violentemente la testa. Successivamente la strangolò prima di lasciare definitivamente la casa, portando via anche vari oggetti di proprietà della donna. I due si erano conosciuti la notte in un locale dell’Oltrarno e insieme avevano bevuto. Usciti insieme andarono a casa di Ashley Olsen e, dopo aver assunto cocaina, ebbero un primo rapporto. La giuria non è riuscita ad avere certezze sulle cause del litigio, ma Cheik, arrestato cinque giorni dopo grazie alle telecamere di sorveglianza che lo avevano ripreso più volte, alle tracce organiche e non trovate nell’appartamento e ad altre prove definite ”decisive”) “ha mentito più volte”, fornendo diverse versioni. Esclusa la presenza di altre persone nella casa, e in particolare del fidanzato della 35enne come ipotizzato dalla difesa di Cheik Diaw. Testimoni e telecamere di sorveglianza per i giudici dimostrano con sufficiente certezza, che lui arrivò in via Santa Monaca pochi minuti prima di entrare in casa e trovare la donna ormai senza vita.  

Read More »

INCHIESTA E45: 280 INCIDENTI PROVOCATI DA BUCHE

buche1

Arezzo – 280 incidenti provocati da “buche di rilevanti dimensioni e profondità, giunti metallici che si staccano dalla sede stradale e colpiscono i veicoli in transito come lame, lavori di rifacimento superficialità e rilevato sostanzialmente in degrado”. E’ la descrizione della E45 contenuta nel fascicolo di inchiesta sulla grande strada di comunicazione portata avanti dalla Procura di Arezzo che ha notificato cinque avvisi di chiusura indagine ad altrettanti tra dirigenti e tecnici di Anas Toscana tra cui Antonio Mazzeo, ex capo di dipartimento di Firenze. Attentato alla sicurezza dei trasporti il reato per il quale sono indagati. Secondo le conclusioni del Procuratore Roberto Rossi le condizioni in cui si trova la E45 avrebbero contribuito a provocare 280 incidenti in 4 anni, dal 2010 al 2014, di cui la maggior parte con morti e feriti. L’inchiesta del Procuratore Rossi, svoltasi in parallelo con i colleghi di Forlì, era partita da un esposto degli automobilisti esasperati. Le buche stradali mettono spesso a rischio l’incolumità di automobilisti e soprattutto conducenti di 2 ruote. In tali casi è bene sapere che la responsabilità è imputabile all’ente proprietario della strada. In caso di incidente, il malcapitato può dunque intraprendere la strada del risarcimento  seguendo la seguente procedura: chiedendo l’immediato intervento della polizia stradale o dei carabinieri, così da far rilevare sul posto le condizioni della strada e verbalizzare, nell’immediatezza del fatto, l’esistenza della buca, della strada sconnessa, etc.; scattando, se possibile, alcune foto dei luoghi; coinvolgendo testimoni che abbiano assistito all’evento; nel caso di lesioni fisiche recarsi immediatamente al ...

Read More »

FIORENTINA: SOUSA VERSO L’ADDIO, DORTMUND SEMPRE PIU’ VICINO

Paulo Sousa

A tenere banco le voci di mercato che riguardano fra gli altri pure l’allenatore Paulo Sousa la cui esperienza a Firenze è ormai destinata a concludersi a fine stagione. Dopo quattro giorni di riposo la Fiorentina tornerà ad allenarsi domani pur a ranghi ridotti per l’assenza di molti nazionali. Certa invece la presenza di Bernardeschi che da giorni sta curando il problema alla caviglia sinistra che gli ha fatto saltare la Nazionale. La giornata sarà contrassegnata poi dall’assemblea dei soci del club: all’ordine del giorno le nomine del Cda in scadenza e quelle interne. A tenere banco però ci sono anche le voci di mercato che riguardano fra gli altri pure l’allenatore Paulo Sousa la cui esperienza a Firenze è ormai destinata a concludersi a fine stagione. Il nome del tecnico lusitano viene sempre più accostato al Borussia Dortmund e secondo quanto riportato dal sito FirenzePost sarebbe in programma una cena in un noto hotel di Firenze proprio tra lo stesso Sousa e la dirigenza del club tedesco.

Read More »

FIRENZE: FUGA DI GAS IN VIA SESTESE, MODIFICHE ALLA VIABILITA’

vigili

Chiuso l’accesso da viale XI Agosto e via Reginaldo Giuliani. Questo pomeriggio per un intervento urgente a seguito di una fuga di gas è stata chiusa via Sestese all’altezza di via del Sodo. Fuga di gas alla periferia nord di Firenze: i vigili del fuoco stanno intervenendo nella zona di via Sestese, all’altezza di via del Sodo, per arginare una fuoriuscita avvenuta durante i lavori di un cantiere per la posa della fibra ottica. A scopo precauzionale la zona è stata interdetta al traffico. Su twitter, l’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti ha spiegato che “è stato chiuso l’ accesso da viale XI Agosto e via R.Giuliani” La Polizia Municipale ha chiuso l’accesso a via Sestese per chi arriva da viale XI Agosto. Divieto di svolta anche per i veicoli in arrivo da via Reginaldo Giuliani lato piazza Dalmazia: questi mezzi devono proseguire a diritto sulla vecchia via Reginaldo Giuliani per poi rientrare in via Sestese dopo via del Sodo. Le linee Ataf e quelle del trasporto pubblico extraurbane sono state fermate fino al termine della verifica di sicurezza, ancora in corso, da parte dei Vigili del Fuoco.

Read More »

MAGGIO MUSICALE: CHIAROT E’ IL NUOVO SOVRINTENDENTE

maxresdefault

Cristiano Chiarot è il nuovo sovrintendente della Fondazione del Maggio musicale fiorentino. Il ministro per i Beni culturali Dario Franceschini ha infatti firmato la nomina proposta nei giorni scorsi dal Consiglio di indirizzo della Fondazione del Maggio. Chiarot, 67 anni, fino ad oggi ha ricoperto l’incarico di sovrintendente del Teatro della Fenice di Venezia, assunto nel 2010. La sua esperienza nell’ente lirico veneto è però iniziata ben prima, nel 1991, come capo ufficio stampa: Chiarot è giornalista professionista. Chiarot, che è anche presidente dell’Anfols, l’Associazione nazionale delle fondazioni liriche italiane, è stato proposto dal Consiglio di indirizzo della Fondazione che presiede alle attività del Maggio musicale fiorentino a partire da una terna di possibili nomi: insieme al suo c”erano quelli di Nicola Sani, sovrintendente del Comunale di Bologna, e Alberto Triola, direttore generale dello stesso Maggio. Il nuovo sovrintendente sostituirà il dimissionario Francesco Bianchi, alla guida del teatro come commissario straordinario dal 2013 e dal 2014 in qualità di sovrintendente effettivo.   “Sono molto soddisfatto della nomina, da parte del ministro Franceschini, di Cristiano Chiarot a sovrintendente del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, dopo che è stato indicato all’unanimità dal Consiglio di indirizzo del Teatro da me presieduto”. Lo ha detto il sindaco di Firenze, Dario Nardella, dopo la nomina da parte del ministro della Cultura, Dario Franceschini, di Cristiano Chiarot a nuovo sovrintendente del Maggio. “Ringrazio il ministro Franceschini, il vicepresidente della Regione Monica Barni che mi ha affiancato in questa delicata fase, i consiglieri e il Collegio per ...

Read More »