Aumenta il numero degli sportelli ‘Oplà’ della Cgil

oplà

Firenze, negli ospedali di Careggi-Ponte a Niccheri e nella sede Ispro di Firenze aprono gli sportelli ‘Oplà’, il servizio della Cgil per chi ha patologie oncologiche e ha bisogno di assistenza su lavoro e previdenza. Un’attività che dal 2016 ha aiutato oltre 200 persone.

“Le patologie oncologiche colpiscono le persone anche durante la vita lavorativa – si legge in un comunicato della Cgil –  e la possibilità di conciliare cura, vita e lavoro è fondamentale per la buona riuscita delle terapie, per rispondere a questa esigenza è nato a Firenze nel 2016, per iniziativa della Cgil, lo sportello Oplà, (acronimo di orientamento, previdenza, lavoro e assistenza, ma anche la parola pronunciata quando l’ostacolo è superato, magari con un salto), con sede in via Tavanti 3 al 2 piano (per prenotare, 345.971.3730 o [email protected]) e nei locali Cgil di Figline. Si tratta del primo sportello sindacale che vuole dare assistenza su lavoro e previdenza a chi incorre in patologie oncologiche”.

Vista l’esperienza positiva si apriranno a breve sportelli Oplà all’interno delle sedi sindacali Cgil negli ospedali di Careggi e Ponte a Niccheri e nella sede Ispro presso la villa delle Rose a Firenze in via Cosimo il Vecchio, una nuova sede si aprirà anche nella sede Cgil di Empoli.

“Lo sportello Oplà vuole aiutare le persone che incorrono in patologie oncologiche indirizzandole verso le strade giuste per far valere i diritti che hanno da un punto di vista di lavoro e previdenza, diritti che magari non sanno nemmeno di avere”, dice Paola Galgani, segretaria generale della Camera del lavoro di Firenze, sentiamola nell’intervista di Gimmy Tranquillo:

Commenta la notizia

avatar