Ataf, confermato lo sciopero del 26 gennaio

confermato

La trattativa di ieri fra azienda e sindacati non è risultata in un accordo che soddisfacesse ambi le parti. La proposta comprendeva la garanzia dei livelli occupazionali e nessun esubero di personale.

Confermato lo sciopero del 26 gennaio degli autobus Ataf a Firenze proclamato dalla Rsu e dalle segreterie di Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti-Uil, Faisa-Cisal: la trattativa di ieri fra azienda e sindacati non ha portato alla firma di un accordo, e ha visto la spaccatura del fronte sindacale.

L’ipotesi di accordo, secondo Filt, Fit e Faisa (favorevoli), prevedeva fra l’altro garanzia dei livelli occupazionali, nessun esubero di personale e la produzione degli stessi chilometri; 36 assunzioni subito e copertura del turnover fino a fine 2018; ulteriori 200.000 euro di indennità da destinare a controllori, verificatori e autisti.

“Non comprendiamo tutta questa fretta da parte delle altre organizzazioni sindacali nel voler firmare un accordo senza l’avallo in ogni sua forma da parte dei lavoratori”, ribatte Uiltrasporti, secondo cui l’accordo avrebbe dovuto essere stato votato da un’assemblea. “Un duro colpo alle relazioni industriali e alla concretezza dei negoziati con l’azienda, attaccano gli altri sindacati, secondo cui “il contenuto dell’intesa raggiunta non sarà migliorabile”.

Commenta la notizia

avatar