APPELLO PER MARCIA DI BARBIANA: “INSEGNAMENTO DON MILANI ATTUALE”

Barbiana don milani bagni

“Insegnamento di Don Milani sempre attualità bruciante”: appello a partecipare alla XVI Marcia di Barbiana per il 50/o della morte del prete ‘contro’.

“È passato mezzo secolo esatto dalla morte di don Lorenzo e dalla fine della Scuola di Barbiana. Quell’insegnamento, quell’esperienza collettiva, le testimonianze e le parole che ci hanno saputo consegnare sono oggi di un’attualità bruciante”. Si apre così l’appello a partecipare alla XVI Marcia di Barbiana, in programma domenica 27 maggio a Vicchio (Firenze), sottoscritto fra gli altri dal governatore toscano Enrico Rossi e da alcuni sindaci tra i quali i primi cittadini di Firenze, Dario Nardella, Vicchio, Roberto Izzo, Calenzano, Alessio Biagioli e Montespertoli, Giulio Mangani.

Nell’appello si riporta anche un brano tratto da ‘Lettera a una professoressa’: “Cercasi un fine. Bisogna che sia onesto. Grande. Che non presupponga nel ragazzo null’altro che d’essere uomo. Cioè che vada bene per credenti e atei. Io lo conosco. Il priore me l’ha imposto fin da quando avevo 11 anni e ne ringrazio Dio. Ho risparmiato tanto tempo. Ho saputo minuto perminuto perché studiavo. Il fine giusto è dedicarsi al prossimo. E in questo secolo come vuole amare se non con la politica o col sindacato o con la scuola? Siamo sovrani. Non è più il tempo delle elemosine, ma delle scelte”. “L’idea che la soluzione dei problemi possa essere un atto civico, politico – così termina la citazione -, ha in questa fase storica poche possibilità di suscitare la passione dei ragazzi, unica speranza di qualsiasi futuro.

Il nostro appello è a tutti gli attori della scuola per far sì che la passione e l’impegno possano essere il motore della crescita dei ragazzi e della società. L’esperienza di Barbiana ci ha indicato e continua ancora ad indicarci quale sia il fine al quale guardare per essere capaci di vivere pienamente la vita che, comunque e nonostante tutto, condividiamo con gli altri.”. La marcia sarà preceduta da altre iniziative fra le quali ‘Processo all’obbedienza: la vera storia di Don Milani’, presentazione dell’ultimo libro di Mario Lancisi, alla presenza
dell’autore e dallo spettacolo ‘Lettera a una professoressa’, di e con Claudio Ascoli, una produzione Chille de la Balanza.

Commenta la notizia

avatar