giovedì , 23 febbraio , 2017 10:29
Teatro Manzoni di Pistoia - Stagione 2016/17

PRATO, CHIUSURA METJAZZ CON CAFISO E LA BANDA

cafiso metjazz

Sarà un progetto sinfonico del siciliano FRANCESCO CAFISO, coprodotto da MEJAZZ e CAMERATA STRUMENTALE CITTÀ DI PRATO, l’ultimo appuntamento della XXII edizione della rassegna jazz del Teatro Metastasio nonché il quinto concerto della stagione della Camerata, sul palco del Teatro Politeama Pratese, giovedì 23 febbraio alle ore 21. Forse il sassofonista italiano più noto negli USA, un musicista jazz che incarna il talento precoce (a 9 anni è già al fianco di Bob Mintzer e Gianni Basso e nel 2003 Wynton Marsalis lo invita a entrare nel suo entourage), Francesco Cafiso guida La Banda, un avvolgente progetto sinfonico che affianca il suo sestetto – gli straordinari musicisti Giovanni Amato (tromba e flicorno), Humberto Amésquita (trombone), Mauro Schiavone (piano), Pietro Ciancaglini (contrabbasso) e Silvio Morger (batteria) – con la Camerata Strumentale Città di Prato, sotto la direzione di Valter Sivilotti. La Banda guarda alle origini siciliane del sassofonista e si organizza in tre possibili forme (pubblicati in altrettanti cd): con il solo sestetto, con una banda o con un’orchestra sinfonica. METJAZZ presenta questa terza incarnazione, ribadendo la collaborazione tra Teatro Metastasio e Camerata Strumentale Città di Prato, già avviata due anni fa. Operazioni come questa sottolineano l’importanza della collaborazione fra le principali realtà culturali della città e ribadiscono il desiderio comune di aprirsi a pubblici sempre più eterogenei, nel nome della musica d’arte senza frontiere. “Prosegue con nostra grande soddisfazione la collaborazione tra Fondazione Teatro Metastasio e Camerata Strumentale Città di Prato – afferma il presidente del Metastasio Massimo Bressan -. Per il terzo ...

Read More »

SCANDICCI, AL TEATRO STUDIO ARRIVA “LOURDES” DI LUCA RICCI

lourdes teatro studio

Al Teatro Studio ‘Mila Pieralli’ di Scandicci venerdì 24 e sabato 25 febbraio, ore 21, arriva Lourdes di Luca Ricci con Andrea Cosentino, adattamento dell’omonimo romanzo di Rosa Matteucci. Le musiche originali sono eseguite dal vivo da Danila Massimi. Il monologo celebra un carnevale di personaggi, ciascuno con le proprie aspettative e speranze, tutti in viaggio verso Lourdes, in attesa di un miracolo. A guidarli e interpretarli è un attore solo in scena, Andrea Cosentino, che veste la divisa di Maria Angulema, colei che ha deciso di intraprendere quel lungo viaggio per chiedere alla Madonna spiegazioni sulla morte improvvisa del padre in un incidente stradale. “Il viaggio Maria Angulema parte sotto il segno della rabbia contro Dio – afferma Andrea Cosentino – si tratta della vecchia domanda: perché esiste il dolore al mondo? La particolarità di Lourdes è che il senso del sacro e la dissacrazione vanno di pari passo”. Mentre la dissacrazione più cinica si rovescia lentamente nel suo contrario, la dimensione comica e giocosa di Lourdes ha un contraltare nella musica dal vivo di Danila Massimi che riconduce al sacro e riporta l’attenzione all’aspetto più profondo del testo. La conclusione è beffarda: la derisione più spietata conduce infine a una totale fiducia e conversione. La fede non è dunque un baluardo di speranza da ricercare oltre se stessi, ma una riconquista, raggiunta attraverso il dolore.  “Il linguaggio è un misto di aulico e dialettale, i numerosi coprotagonisti o anche piccole apparizioni disegnano coralmente un’umanità così disperata – conclude Andrea ...

Read More »

TERREMOTO: NUOVE SCOSSE NEL SENESE E IN VALDELSA

Seismogram_at_Weston_Observatory

Una scossa di terremoto di magnitudo 2.3 è stata avvertita questa mattina a Montalcino (Siena). Il sisma, registrato dall”Ingv alle 6.00, ha il suo epicentro collocato a 11.8 chilometri di profondità e ha avuto una durata di 14 secondi. Sempre stamani, ma alle 7.24, un altro evento di poco sotto la magnitudo 2 è avvenuto poco più a nord, in Valdelsa. Si tratta di un sisma di 1.9 della scala Richter durato 13 secondi e con epicentro a Castelfiorentino, a 8.8 chilometri di profondità. In entrambi i casi non si hanno notizie di danni a persone o cose. Movimenti sismici nei giorni scorsi erano già stati segnalati nella zona di Torrita (Siena) e a Castelfiorentino: lo scorso 20 febbraio, in particolare, erano state registrate scosse tra l”1.5 e il 2.2 della scala Richter.

Read More »

CINEMA: DA OGGI LA V EDIZIONE DEL BALKAN FLORENCE EXPRESS

scena del film Death in Sarajevo

A Firenze torna il festival di cinema dai Balcani occidentali In programma, dal 23 al 26 febbraio al cinema La compagnia di Firenze 19 film, tra anteprime nazionali e toscane, la mostra fotografica Il paradosso balcanico. Balcani radici e (s)nodi di migrazioni e la presenza del regista premio Oscar Danis Tanovich (25/2), vincitore nel 2002 con No Man’s Land. Tra gli eventi clou, oltre alla proiezione, il 25 di Death In Sarajevo di Tanovich con la sua partecipazione, anche la visione il del film d’esordio alla regia della star serba Mirjana Karanovi (Orso d’oro 2006 con Il Segreto di Esma), che il 23 febbraio presenterà A Good Wife film già applaudito al Sundance Film Festival e vincitore del premio lungometraggi al Trieste Film Festival 2016. La rassegna, promossa da Oxfam, è L’iniziativa è realizzata in collaborazione con La Fondazione Sistema Toscana e Il Trieste Film Festival. “Da cinque anni Oxfam Italia con altri partner nazionali e internazionali vuole dedicare questo momento alla realtà dei Balcani Occidentali “come non si sono mai visti”, con l’obiettivo di far conoscere agli amanti del cinema del nostro territorio la ricca cultura di questa parte dell’Europa.- afferma il direttore generale di Oxfam Italia, Robero Barbieri –  Questa edizione del Balkan Florence Express si svolge però ancora una volta  in un momento molto particolare, in cui migliaia di uomini, donne e bambini attraversano la “rotta balcanica” per fuggire da guerre, abusi e distruzione in paesi come Siria, Iraq e Afghanistan, cercando un futuro migliore in Europa. ...

Read More »

PROFUGHI MORTI, POSSIBILI ANALOGIE CON ALTRO CASO

581446412_1280x940

Stazzema (LU) – Potrebbe esserci un legame tra la morte dei due giovani nigeriani, trovati privi di vita  nell’agriturismo Le Poiane di Retignano, nel comune di Stazzema (Lucca) e quella avvenuta domenica sera, in una struttura di accoglienza a Lucca, dove un altro nigeriano, 21 anni, e’ stato rinvenuto cadavere. Il possibile legame tra i decessi è emerso dopo che il medico legale Stefano Pierotti ha ieri effettuato l’autopsia sul 21enne trovato morto a Lucca e per cui in un primo momento si era parlato di infarto. L’arresto cardiaco potrebbe invece essere ricondotto alle stesse cause che hanno portato alla morte i suoi due connazionali ospitati a Stazzema, Maxwel Emiantor, 23 anni, e Olaide Adeniyi, 21 anni, per i quali è stato ipotizzato un avvelenamento, forse causato da erbe. Secondo le prime testimonianze raccolte presso l’agriturismo, sembrerebbe infatti che i due giovani avessero utilizzato delle erbe raccolte sul posto per preparare una zuppa, alimento tradizionale del loro paese di origine. Solo i risultati definitivi delle autopsie e degli esami tossicologici chiariranno le cause effettive, ma è possibile che tutti i giovani deceduti abbiano utilizzato delle erbe velenose simili a quelle commestibili usate in Nigeria. L’autopsia sui due giovani, che sembrava dovesse svolgersi ieri, è intanto slittata a venerdì. E solo dai risultati degli esami tre salme si potranno avere risposte certe sulle cause e su eventuali analogie.     

Read More »

INCENDIO GROSSETO: DARDO DI FUOCO SOTTO-STAZIONE GAS METANO

WhatsApp Image 2017-02-23 at 08.25.03

Alle 2,45 della scorsa notte i vigili del fuoco di Grosseto con quattro veicoli antincendio e 14 uomini sono intervenuti per spegnere un incendio che si è sviluppato nel comune di Cinigiano presso la sottostazione di gas metano della zona artigianale di Sant’ Angelo Scalo. Il dardo di fuoco era visibile a oltre 30 chilometri di distanza. Alle 4,00 con la chiusura della valvola di intercettazione è stato spento il dardo di fuoco. I vigili del fuoco di Grosseto sono intervenuti anche intorno a mezzanotte per un incendio all’interno dell’Ex Ilva di Follonica con tre veicoli antincendio e 9 uomini. L’intervento è terminato intorno alle 6.

Read More »

LIVORNO: NEL 2017 ESTENSIONE REDDITO DI CITTADINANZA PER 500 PERSONE

LIVORNO

A Livorno “grazie al reddito di cittadinanza siamo riusciti a dare una speranza a 100 famiglie lo scorso anno”. Lo afferma il sindaco Filippo Nogarin (M5S), in un post sul suo profilo Facebook, in cui annuncia:”Nel 2017 estenderemo la misura a circa 500 persone”. “Ma se vogliamo davvero fare la differenza dobbiamo lavorare a un livello più alto: ci stanno provano i portavoce del Movimento 5 Stelle Toscana, che hanno depositato una proposta di legge su questo argomento – spiega il sindaco di Livorno – Da soli, però, non possono farcela. Per vincere le resistenze c’è bisogno dell’aiuto di tutti noi”. Per questo Nogarin invita a sottoscrivere su change.org la petizione per chiedere che il Consiglio regionale della Toscana discuta e approvi la proposta: “Solo così daremo una speranza a migliaia di famiglie toscane schiacciate dalla crisi”. A Livorno il reddito di cittadinanza è diventato realtà, anno anno fa. Il bando prevedeva l’accesso al contributo di 500 euro per una  lista dei 100 beneficiari. Le richieste sono state un migliaio. “Un progetto unico in Italia – spiegava l’assessora al Sociale Ina Dhimgjini – Stiamo lavorando per rendere la misura strutturale”. Sembra proprio che l’amministrazione comunale livornese con l’annuncio di Nogarin per il 2017, stia andando in questa direzione.  

Read More »

ROSSI: NON COSTRINGO NESSUNO MA DAL PD USCIRANNO IN TANTI

rossi

Scissione di Rossi: “Non metto il sale sulla coda, né perché mi seguano, né perché vadano via” ma poi aggiunge “ad uscire dal Pd saranno in tanti, vedrete”. Così il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi ha risposto, oggi a Firenze, parlando ai giornalisti che gli chiedevano se esponenti della sua giunta lo avrebbero seguito nella sua decisione di uscire dal Pd. “Sono tutti adulti e responsabili – ha aggiunto – decideranno liberamente secondo la considerazione che ognuno deve fare in modo individuale. Per il resto io sono a disposizione per continuare la legislatura”: questo, ha sottolineato, “se si può, e, io penso, si deve. Ho un impegno forte in questa regione, che continuo e al quale non ho sottratto nulla nemmeno in questi giorni concitati”. Poi oggi pomeriggio ai giornalisti:  ad uscire dal Pd “saranno tanti. Piano piano, vedrete. Intanto fateci respirare”. “Vediamo quello che accadrà – ha aggiunto – ho detto che mi sarei mosso insieme ad altri a costruire una nuova forza politica domenica, dopo la relazione introduttiva ed altri interventi che ho sentito. Perché ho capito che sotto quello stesso tetto le mie idee politiche non potevano trovare spazio. Non voglio litigare, sono una separazione serena, senza rancore”.  A chi gli ha fatto osservare che secondo alcuni, dal momento del suo annuncio di uscita dal partito le iscrizioni al Pd sono aumentate, Rossi ha spiegato di “apprezzare che ci siano più iscrizioni al Pd: noi costruiremo la nostra forza con quei milioni di cittadini, compagni, elettori della ...

Read More »

SAN CASCIANO ADOTTA SAN GINESIO: AIUTI PER RICOSTRUZIONE TERREMOTO

san ginesio marche terremoto

Prende il via un percorso amicizia speciale tra San Casciano e San Ginesio: la comunità sancascianese donerà 50mila euro per la costruzione di uno spazio polivalente. Sabato 11 marzo primo incontro tra le comunità. La comunità sancascianese adotta la città di San Ginesio nelle Marche, territorio duramente colpito dal terremoto. Cinquantamila euro è la somma che è stata raccolta dalla Festa del Volontariato sancascianese, al fianco di ChiantiBanca, grazie al sostegno di tutta la cittadinanza e la collaborazione di associazioni, privati e singoli cittadini.  La donazione è finalizzata a sostenere la realizzazione di un progetto concreto di ricostruzione che è stato già individuato e si propone di realizzare uno spazio motorio polivalente, una tensostruttura attrezzata e riscaldata dove le scuole, le società sportive e le associazioni locali potranno ritrovare una loro agorà. La struttura sarà collocata nei pressi del plesso scolastico dell’Istituto Comprensivo di San Ginesio. E’ previsto per sabato 11 marzo il primo incontro che si terrà nel comune maceratese. Saranno il sindaco di San Casciano Massimiliano Pescini e i rappresentanti della Festa del Volontariato sancascianese, il presidente Francesco Guarducci e il vicepresidente Bruno Raho, a recarsi a San Ginesio per conoscere gli amministratori locali, il sindaco Mario Scagnetti e l’assessore allo Sport Simone Tardella, effettuare sopralluoghi e verificare in modo diretto la complessità del dramma che stanno vivendo le famiglie del centro Italia. Il territorio di San Ginesio, dove risiedono 3700 abitanti circa, appartiene all’area del primo cratere ed è paese dichiarato zona rossa dopo le scosse del ...

Read More »