Ai domiciliari minaccia gommista con pistola, arrestato

gommista

A Chiesina Uzzanese, provincia di Pistoia, un uomo di 51 anni agli arresti domiciliari si è recato a ritirare l’auto dal gommista. Alla notizia che il mezzo era già stato consegnato ad un familiare l’uomo è andato in escandescenza, estraendo una pistola contro il meccanico.

Era un sorvegliato speciale agli arresti domiciliari nella sua abitazione di Chiesina Uzzanese (Pistoia), ma ieri nel tardo pomeriggio l’uomo, 51 anni, si è presentato da un gommista della stessa cittadina per ritirare la propria auto che, però, era già stata riconsegnata dall’officina a un suo familiare.

Andato su tutte le furie ha estratto una pistola e, minacciando il titolare, 44 anni, lo ha costretto ad accompagnarlo a casa in auto. La vittima, appena il 51enne è sceso, ha chiamato il 112 e i militari, giunti sul posto, lo hanno trovato e arrestato a casa.

Durante la perquisizione gli è stata trovata, in una tasca dei pantaloni, la pistola, una Beretta 6,35 di provenienza probabilmente illecita, che è stata sequestrata. Per l’uomo, trasferito nel carcere di Pistoia, le accuse sono di detenzione e porto illegale di arma da fuoco, minaccia grave e ricettazione, oltre a evasione.

Commenta la notizia

avatar